Avellino – Ex Cecchini: entro fine anno la chiusura della vertenza

22 dicembre 2005

Avellino – Ex Cecchini: si apre uno spiraglio sulla vertenza che da tempo lega ad un filo le sorti di 32 lavoratori. Un buon auspicio natalizio che è giunto questa mattina in seguito all’incontro in Prefettura tra le categorie sindacali, i rappresentanti di Asa e Fibe e il commissario straordinario per l’emergenza rifiuti, Greco. Senza dubbio non il primo incontro ma forse il più concreto per pianificare una strategia che come obiettivo possa condurre ad una svolta. Buone le premesse e serene le prospettive. A comunicarlo è il segretario provinciale Cisl, Michele Caso. “Le difficoltà riscontrate nel passato sembrano essere state superate. A partire dalle divergenze in merito agli appalti. La discordanza di vedute è ormai acqua passata”. E le novità sono anche altre. Nel corso del summit è stato stabilito che il primo passo da compiere, ormai non più prorogabile, è quello relativo alla stipulazione dei contratti per i 32 lavoratori licenziati. Un provvedimento adottato in contemporanea alla modifica del rapporto contrattuale intercorrente tra le due società interessate: Asa e Fibe. A fare da intermediario per i provvedimenti da adottare sarà il Prefetto Costantino Ippolito. Da domani, inoltre, si procederà a quanto necessario per procedere alla revoca dei licenziamenti a carico dei 32 operai. Un iter ‘prima facie’ privo di complicazioni e che, secondo quanto stabilito nel corso del vertice, dovrebbe formalmente concludersi non oltre la fine dell’anno in corso. Un modo, dunque, per permettere agli operai di dare inizio al nuovo anno con una ‘aggiornata’ speranza.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.