Avellino, l’emergenza non ha limiti: si allunga la lista dell’infermeria

Avellino, l’emergenza non ha limiti: si allunga la lista dell’infermeria

18 aprile 2018

di Claudio De Vito – Impietosa e incessante. La mannaia degli infortuni è diventata ormai una dolorosa costante in casa Avellino dove questa mattina si è tornati in campo per smaltire le fatiche e la delusione per il k.o. interno contro il Frosinone. Un turno infrasettimanale amaro per il risultato ma anche per l’ennesimo infortunio che mina il cammino salvezza della formazione biancoverde, attesa ora da due trasferta consecutive sui campi di Palermo e Carpi.

In infermeria ci è finito anche Marco Migliorini, costretto ad alzare bandiera bianca ieri sera dopo aver sfiorato il gol. Il centrale di Peschiera del Garda ha lamentato un problema muscolare all’adduttore sinistro che sarà valutato domani attraverso gli appositi esami diagnostici. Il rischio di uno stiramento è piuttosto concreto e la sua stagione potrebbe essere addirittura compromessa. Claudio Foscarini fa gli scongiuri ma intanto dovrà rinunciarci per l’esterna del “Renzo Barbera” in programma sabato.

Un altro nome nella già lunga lista degli indisponibili dalla quale il tecnico trevigiano non riuscirà ad estrarre nessuno per portarlo con sé in Sicilia. Contro i rosanero, Claudio Foscarini infatti dovrà fare ancora a meno di Soufiane Bidaoui, Angelo D’Angelo, Simone Pecorini, Simone Rizzato, Nicola Falasco e Ionut Radu (il portiere rumeno con qualche chance di convocazione). Tuttavia l’ex trainer di Cittadella e Pro Vercelli potrà consolarsi di condizione di Armando Vajushi e Bryan Cabezas. Davide Gavazzi e Leonardo Morosini invece non sono apparsi ancora al top ma uno dei due sabato agirà da spalla dell’unica punta Matteo Ardemagni.

Il bomber milanese, a secco dal 6 novembre, avrà una chance dal primo minuto considerata l’assenza per squalifica di Luigi Castaldo e il turno di riposo che verrà offerto a Raul Asencio, uscito ieri sera dal campo con i nervi a fior di pelle. Anton Kresic, che non ha avuto un impatto felice sulla partita con il Frosinone, sostituirà Marco Migliorini con il resto della difesa che rimarrà inalterata. Lo stesso dicasi per il centrocampo con Carlo De Risio e Francesco Di Tacchio chiamati a fare scudo davanti alla difesa.

Anche i prossimi avversari dei lupi dovranno fare i conti con numerose assenze dettate da squalifiche e infortuni. Sul primo fronte out Eddy Gnahorè e Mato Jajalo a centrocampo. A Cittadella invece Ilija Nestorovski e Pawel Dawidowicz hanno rimediato stop muscolari. Non ci sarà nemmeno Przemyslaw Szyminski in difesa dove erano già fuori causa Slobodan Rajkovic e Giuseppe Bellusci. “Devo parlare con lo staff medico per capire il motivo di tutti questi infortuni” ha tuonato patron Maurizio Zamparini. Ma intanto Palermo-Avellino sarà il derby degli assenti.