Avellino – Emergenza caldo: i consigli della Federconsumatori

15 giugno 2005

“Informarsi sui rischi che il caldo può provocare all’organismo è molto importante così come lo è la prevenzione che può essere attuata usando piccoli accorgimenti che permettano di affrontare la calura con intelligenza”. Con questi presupposti scattano i consigli della Federconsumatori che vanno dall’abbigliamento ai pasti all’uso dei condizionatori. Ma “il caldo, oltre ai suoi effetti sulla salute, gioca altri brutti scherzi. Tra questi il surriscaldamento dei prezzi di quei beni di uso e consumo strettamente legati al disagio prodotto dal caldo eccessivo. E’ necessario, dunque, essere previdenti e soprattutto ‘fare acquisti in tempi non sospetti’”. Questo il contenuto della missiva che il presidente Michele Mollica ha inviato al sindaco di Avellino Giuseppe Galasso. Una nota di consigli da seguire per superare il momento ‘caldo’: “Comperare apparecchi che combattano l’alta temperatura quando scatta la sindrome dell’accaparramento significa pagarlo molto di più, avvalorando il gioco delle speculazioni. Acquistare un pacchetto vacanza o inventarsi un viaggio dell’ultimo momento significa spesso fare scelte costose e non adeguate. La crescita improvvisa di domanda dei servizi e di assistenza a causa dell’eccessivo caldo è spesso imprevista: per questo prevenzione vuol dire anche segnalare la propria condizione di persona anziana sola ai Servizi Sociali del Comune in tempo utile, in modo da consentire un’adeguata organizzazione dei servizi ed una risposta efficace. E’ inoltre utile mettersi in contatto con il centro anziani del proprio quartiere: spesso nei centri per gli anziani si svolgono attività sociali e di tempo libero alle quali è possibile partecipare, ma anche iniziative di aiuto e compagnia ad anziani soli o in difficoltà”.