Avellino – Edilizia: piani triennali spesa da 161 mln di euro

28 giugno 2005

Avellino – 161 milioni di euro la spesa preventivata per il settore edilizio irpino. E’ quanto emerso dall’indagine Acen, presentata al convegno partenopeo al quale ha preso parte tra gli altri l’assessore ai Lavori Pubblici Enzo De Luca. Un’analisi approfondita – che si concentra sui Piani Triennali delle cinque province – dalla quale emerge anche come in Campania la spesa pubblica in costruzioni abbia un ruolo decisivo nel determinare la dimensione del mercato dell’edilizia.
Gli interventi si concentrano soprattutto nelle opere marittime che assorbono il 91% della spesa programmata, pari a 649 mln di euro. Valgono 396 mln di euro gli interventi di manutenzione straordinaria programmati dall’Iacp. Dall’esame dei Pt 2004-2006 relativi a Napoli e a 15 comuni della sua provincia sono stati censiti 2.385 interventi, con una spesa di 7.177 mln di euro. La spesa più elevata si registra nelle opere di nuova costruzione (2.059 mln di euro) e nel completamento (1.134 mln di euro). Le infrastrutture di trasporto (stradali, aeroportuali e marittime) superano i 3 mld di euro. Secondo la ricerca, nel 2004 erano stati programmati interventi per circa 3,5 mld di euro ma solo il 21% di tale cifra è contenuta nell’Elenco Annuale, ossia quella sezione che comprende le opere la cui progettazione preliminare è stata approvata e per le quali è assicurata la copertura finanziaria. Dall’indagine si riscontra anche che il ricorso al capitale privato varia da Comune a Comune: per Avellino si tratta del 18%, per il Comune di Napoli è del il 7% Napoli; per Caserta il 33%; il 52% Salerno. Per Benevento invece, sono previste opere per 53 mln di euro finanziabili con apporto di capitale privato.