Avellino e Salerno come la Silicon Valley, lo show di De Luca-Crozza

Avellino e Salerno come la Silicon Valley, lo show di De Luca-Crozza

10 ottobre 2015

“Avellino e Salerno come la Silicon Valley”.

Parola di Vincenzo De Luca, pardon, di Maurizio Crozza – De Luca.

Il comico ligure è ritornato a vestire i panni dell’ex sindaco di Salerno nel suo fortunato programma Crozza nel Paese delle Meraviglie.

Tra un “… personaggetto” buttato qua e un “… affannato mentale” lanciato a chicchessia, il De Luca – Crozza è ritornato sulle dichiarazioni che il vero De Luca ha riferito in settimana a a Mercogliano, in provincia di Avellino, quando ha parlato appunto di elettrificazione della linea ferroviaria tra Salerno e il capoluogo irpino.

Ficcante come solo pochi altri sanno fare, il De Luca di Crozza ha detto: “Avellino e Salerno meglio conosciute come la locomotiva d’Europa. Se lei va ad Avellino o a Salerno trova Bill Gates che si aggira con aria smarrita perchè pensa di essere nella Silicon Valley”.

E tira in ballo Tokyo e Kyoto collegate da un treno a levitazione magnetica, stesso progetto che si vorrebbe realizzare anche per il collegamento ferroviario fra Avellino e Salerno senonchè “… non abbiamo fatto in tempo a deporre i magneti sui binari che certi individui frutto dell’errore di battitura del genoma umano se li sono arrubbati per frantumarli e farci delle calamite da frigo”.

Con buona pace del vero De Luca, l’ironia di Crozza sull’Alta Velocità tra Salerno e Avellino – inserita dal Governatore campano tra le priorità per l’Irpinia – sembrerebbe aver colto proprio nel segno, anche perché più che accorciare i tempi di viaggio tra i due capoluoghi (oggi siamo sui 30 minuti abbondanti) occorrerebbe un serio progetto di retroportualità che inglobi anche la parte basse della provincia di Avellino agli assi strategici di sviluppo dei porti di Salerno.