Avellino – Differenziata al 17,50% dopo due settimane

23 luglio 2008

Avellino – A meno di due settimane dalla partenza del nuovo sistema di raccolta “porta a porta” dei rifiuti in città, la percentuale di differenziata registrata ammonta al 17,50 per cento. Un dato che, pur tra le notevoli difficoltà che quotidianamente si registrano, restituisce un quadro incoraggiante. Il risultato sin qui raggiunto assume un valore ancora maggiore se si considera che si riferisce non solo alle zone della città in cui dal 10 luglio scorso è attivo il sistema (periferie, area urbana 1 e area urbana 2) ma a tutto il territorio cittadino, comprese quelle aree ancora non servite dal nuovo dispositivo. “Questo sta a significare – spiega il presidente del Consorzio Smaltimento Rifiuti Avellino 1, Antonio Guarino – che il dato è sottostimato e che, dunque, non appena il sistema sarà esteso a tutta la città sarà destinato inevitabilmente ad aumentare. Agli avellinesi dico di continuare su questa strada e di non esitare a contattare, per qualsiasi informazione in merito, il numero verde del Cosmari, 800 188 311 e il numero verde del Cosmari presso l’Asa 840 068 477”. Soddisfazione per come sta procedendo la raccolta è espressa anche dal primo cittadino di Avellino, Giuseppe Galasso. “Carenze, disfunzioni e ritardi in questa fase sono inevitabili, considerando la complessità del servizio posto in essere. Ai cittadini di Avellino chiedo di avere pazienza – ha affermato il numero uno di Palazzo di Città – e di collaborare perché, al di là delle polemiche, i numeri sono incoraggianti. Infatti, disaggregando il dato del 17,50 per cento, che riguarda l’intera città, nelle zone già servite dal sistema “porta a porta” i risultati sono ancora migliori. Sono convinto che ben prima della fine dell’anno riusciremo a raggiungere quel 30 per cento di raccolta differenziata che è l’obiettivo minimo per il 2008”.