Avellino – Denunciati due giovani per ricettazione di telefonini

14 settembre 2005

Avellino – Un 34enne ed un 28enne di Avellino sono stati denunciati a piede libero dagli Agenti della Squadra Mobile con l’accusa di ricettazione. Il provvedimento è scattato nell’ambito di uno specifico controllo, voluto dal neo Questore Vittorio Rochira, su tutto il territorio al fine di prevenire e reprimere i reati soprattutto quelli inerenti alle sostanze stupefacenti. Nel corso, dunque, un normale controllo, a persone e a cose, gli Agenti della Mobile hanno fermato i due giovani perchè si aggiravano per il centro cittadino con fare sospetto. Un atteggiamento che ha attirato ancor di più l’attenzione in quanto con l’avvicinarsi degli uomini in divisa il 34enne ed il 28enne hanno tentato di disfarsi di un qualcosa ma non sono riusciti in quanto bloccati immediatamente dagli Agenti. A seguito di controlli, i due sono stati trovati in possesso di telefoni cellulari dalla sospetta provenienza: da ulteriori accertamenti, infatti, gli Agenti hanno acclarato che si trattava di merce che era stata, qualche settimana fa, sottratta ai legittimi proprietari. Accompagnati in Questura, i due telefoni cellulari sono stati sequestrati e, nelle prossime ore, saranno restituiti ai legittimi proprietari mentre per il 34enne ed il 28enne è scattata la denuncia in stato di libertà per ricettazione di merce rubata. Intanto, con l’imminente riapertura di tutte le Scuole, sempre il Questore Rochira ha predisposto specifici servizi davanti agli Istituti Scolastici: uno spiegamento di Agenti necessario visto l’incremento dello spaccio e dell’uso di sostanze stupefacenti tra i giovanissimi. Agenti, dunque, che in borghese ed in divisa “veglieranno” sui nostri studenti con l’obiettivo di contrastare il fenomeno, ormai piaga sociale.