Avellino – De Lorenzo sempre più vicino alla Margherita

27 giugno 2005

Avellino – Dal ’95 al 2003 segretario provinciale del Cdu, poi segretario cittadino dell’Udc, oggi componente del gruppo misto di Palazzo di Città: è Pino De Lorenzo, consigliere comunale di Piazza del Popolo che continua a riflettere sul suo avvenire politico. O meglio su un ‘passaggio’… – alla Margherita aggiungiamo noi – che a suo dire, sarà tale solo se, pensiero, storia e cultura combaceranno con i suoi ideali. Siamo sicuri che la scelta già l’ha fatta: il prossimo appuntamento elettorale scioglierà ogni dubbio. A confermarlo è lo stesso De Lorenzo: “In vista dell’autunno ed in prospettiva delle politiche, ci potrebbe essere una scelta”.
Passerà alla Margherita?
“Vediamo”.
Il rappresentante del Comune capoluogo parte da lontano – “Rifletto su quanto sta avvenendo nel panorama politico italiano e ritengo interessante il dibattito aperto dalla Margherita, che rifiutando l’idea del partito unico, rivendica in modo forte la propria storia, esperienza ed ideologia. Nella Margherita c’è un prosieguo della storia. Quindi una prospettiva importante per i moderati che oggi sono divisi in due schieramenti non per ideologia discordanti ma per un sistema elettorale che impone una scelta”. Tra verità e … Pino De Lorenzo, moderato doc, dice la sua. Lo fa anche quando si tratta di parlare dei rapporti non proprio felici tra maggioranza ed opposizione. “C’è un forte contrasto tra la nuova e vecchia maggioranza che rallenta il lavoro della macchina amministrativa comunale. Ci sono troppe tensioni che non fanno bene ad una città che deve diventare sempre più vivibile e a misura d’uomo partendo dal quotidiano”. (di Teresa Lombardo)