Avellino /Controllo della polizia in città sulle bevande alcoliche.

23 maggio 2005

Avellino – Nella notte di sabato gli Agenti di Polizia, in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza e gli Agenti di Polizia Municiaple, ha effettuato uno specifico servizio di prevenzione nel Centro Storico di Avellino nonché in Viale Italia e in Via De Concilii. Un servizio predisposto visto l’approssimarsi della stagione estiva e tenendo in considerazione dell’aumento della presenza di giovani nei locali. Nella circostanza, la Polizia ha provveduto a verificare il rispetto, da parte dei gestori degli esercizi commerciali, dell’ordinanza con cui il Sindaco Pino Galasso vieta la somministrazione di bevande alcoliche e non solo in bottiglie di vetro e in lattine dalle ore 20 in po, la cui osservanza può costituire un deterrente al verificarsi di quegli episodi di vandalismo, soprattutto nei pressi di bar e pubs, messi in atto dagli avventori e frequentemente lamentati dai residenti. In una nota, diramata agli organi d’informazione irpini, l’Ufficio Gabinetto della Questura di Via Palatuccievidenzia che “…diversi sono stati i locali sottoposti a controllo per venti dei quali non sarebbe stata eccepita alcuna irregolarità. Solo tre, infatti, situati in Viale Italia, sono risultati essere inottemperanti alle disposizione del primo cittadino. La posizione dei tre gestori sarà oggetto, nelle prossime ore, di provvedimenti amministrativi”. Intanto, proseguono le attività di controllo agli esercizi commerciali: sono troppi gli episodi di atti di vandalismo e di risse scaturite da coloro che, approfittando del week-end, “alzano il gomito” bevendo un ingente quantitativo di alcol. Insomma, le Forze di Polizia in azione per far sì che la pubblica e privata incolumità non sia messa a rischio da giovani in preda ai fumi dell’alcol e che i gestori di luoghi di ritrovo si rendano conto dell’importanza che riveste il divieto della vendita di bibite in bottiglia o in lattine dopo un certo orario.