Avellino, conferenza dei servizi: via alla realizzazione di 834 alloggi

12 maggio 2005

Avellino – Avellino dice addio ai prefabbricati pesanti. Dalle aule di Palazzo di Città, ieri mattina, la ‘lieta novella’, in seguito alla conferenza dei servizi a cui hanno preso parte, oltre ai rappresentanti del Comune, anche la Provincia, la Regione e gli Enti preposti. 834 alloggi, dislocati in 5 aree cittadine, andranno a sostituire i vecchi e scomodi prefabbricati realizzati ‘per emergenza’ all’indomani del sisma dell’80. Il tutto grazie ad un finanziamento che ammonta all’incirca a 35 milioni di euro stanziati dalla Regione Campania. Cinque le zone della città in cui si procederà con gli interventi, a cominciare da Via Morelli e Silvati dove ne saranno realizzati 132; 78 in Via Francesco Tedesco, i restanti tra Contrada Baccanico e Via Capozzi. Due mesi saranno ora necessari per l’aggiudicazione degli appalti, dopodiché sarà possibile procedere. Soddisfatto per l’obiettivo raggiunto l’assessore alla Riqualificazione Urbana, Maurizio Petracca: “E’ un grande successo per la nostra amministrazione. Ora daremo inizio ai lavori che riguardano il primo ed il secondo stralcio per poi procedere con i restanti interventi”. Dunque, illustrato il progetto gli assessori potranno presentare, nel giro di 90 giorni, eventuali osservazioni qualora ritenessero necessarie delle modifiche. Nel caso in cui non ce ne fossero allora si potrà regolarmente procedere con i lavori.