Avellino – Cisl, aumento prezzi benzina: “Le istituzioni intervengano”

8 settembre 2005

Avellino – Aumento dei prezzi alla pompa dei carburanti: una viva preoccupazione quella espressa dall’Adiconsum Cisl di Avellino per prezzi al rialzo che non trovano alcuna giustificazione. “Ancora una volta la concorrenza finisce per diventare un handicap per il consumatore che non può usufruire del vantaggio di una competizione basata su agevolazioni e convenienza ma si trova di fronte una situazione paradossale nella quale è vittima di un sistema che sfrutta sistematicamente gli scarsi controlli e l’evanescente legislazione, che consente gli aumenti immediati ad ogni evento nazionale o internazionale negativo e che non obbliga, nei casi inversi, ad una corrispondente riduzione del prezzo della benzina. Per quanto riguarda l’Irpinia e la Campania, poi, responsabilità evidenti sono ascrivibili anche alle scelte del governo regionale che appesantisce una realtà già alle prese con problemi come la mancanza o la precarietà del lavoro. E’ dunque urgente che le istituzioni locali e le stesse forze politiche prendano atto di una situazione sempre più insostenibile, adottando iniziative adeguate alla domanda di equità avanzata dai cittadini”.