Avellino – Chiude la quattro giorni Acli: positivo il bilancio

4 settembre 2005

Avellino – Chiudono oggi i festeggiamenti per il 60esimo compleanno delle Acli. In calendario per l’epilogo della variegata quattro giorni sociale di politica, cultura, sport e spettacolo, la celebrazione eucaristica presso la Chiesa del Ss. Rosario prevista per questa mattina. Un bilancio che lascia soddisfatti tutti. Degno di memoria futura il programma di mezzo secolo e più di storia che le Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani della nostra provincia hanno messo in campo con un’organizzazione precisa e una varietà di iniziative. Al convegno iniziale “Integrazione tra Pubblica Amministrazione e Terzo Settore per la gestione dei servizi alle persone”, hanno fatto seguito gli interessanti dibattiti “Agricoltura: ieri, oggi e domani”, “Un’agenda del lavoro per l’Irpinia”, “Sport per tutti: sussidiarietà e legislazione regionale”, “Le riforme costituzionali, federalismo o premierato: verso quale Costituzione?”, “60 anni di Acli in Irpinia”. Tematiche ed ospiti di alto livello provenienti da mondi diversi in grado di sintetizzare l’impegno sociale profuso dalle Acli fino ad ora. Senza dimenticare i momenti di musica ed intrattenimento. Un impegno, quello delle Acli, che si caratterizza costantemente per la forte presenza sul territorio irpino e per il valido sussidio dei servizi offerti. E la manifestazione, alla quale hanno preso parte in numerosi tra ospiti e pubblico, si è chiusa con un degno messaggio, volano per futuri miglioramenti, come ha ricordato il presidente delle Acli irpine, Gerardo Salvatore: ‘C’è ancora tanto da fare’.