L’Avellino verso Carpi: è scattata l’operazione salvezza

L’Avellino verso Carpi: è scattata l’operazione salvezza

27 aprile 2018

di Claudio De Vito – Bruciate tutte le tappe di avvicinamento, il tempo della preparazione sul campo è scaduto. L’Avellino si appresta a vivere il bivio salvezza di Carpi con la consapevolezza di avere un margine di errore assai ridotto. La salvezza passa per il “Cabassi” contro un avversario in cerca del colpo di coda che lo rianimerebbe in chiave playoff. I biancoverdi invece lo inseguono a ridosso della zona playout per scacciare i fantasmi e gli incubi di una classifica pericolosa. Il pareggio come proiezione minima di risultato, la vittoria come optimum da perseguire in termini di classifica e morale.

Claudio Foscarini dovrà farlo come di consueto con la lista degli indisponibili a portata di mano ed in costante aggiornamento. Assenti all’appello della partenza alla volta del ritiro pre-partita di Correggio, i vari Bidaoui, Rizzato, Kresic e Pecorini. In lista D’Angelo e Falasco che però non sono al meglio. Il tecnico trevigiano però recupera Migliorini e ritrova Castaldo che in avanti dovrebbe far coppia con Ardemagni, a meno che non decida di puntare su Gavazzi a ridosso del dieci di Giugliano. Vajushi e Molina gli esterni alti. Laverone si è ripreso alleviando l’emergenza terzini. Radu si riprende la porta.

La lista dei 22 convocati per la sfida con il Carpi:

Portieri: Casadei, Lezzerini, Radu.

Difensori: Falasco, Laverone, Marchizza, Migliorini, Morero, Ngawa.

Centrocampisti: D’Angelo, De Risio, Di Tacchio, Gavazzi, Molina, Moretti, Wilmots.

Attaccanti: Ardemagni, Asencio, Cabezas, Castaldo, Morosini, Vajushi.