Avellino, è già campionato: scatta l’operazione Catania

Avellino, è già campionato: scatta l’operazione Catania

20 agosto 2019

di Claudio De Vito. Scatterà alle 18 di questo pomeriggio la preparazione dell’Avellino che domenica alle 15 ospiterà il Catania. I lupi si ritroveranno al Partenio-Lombardi interessato dagli interventi di correzione delle linee perimetrali del manto erboso e per tale motivo si sposteranno in palestra. Lo staff tecnico guidato da Giovanni Ignoffo ha previsto lavoro prettamente atletico e una seduta defaticante per chi ha sudato contro il Bari.

Per la prima di campionato il tecnico biancoverde dovrà rinunciare a Fabiano Parisi che si porta dietro il turno di squalifica rimediato dopo la disputa della Poule Scudetto di Serie D. Ecco allora che sulla fascia mancina del 3-5-2 non ci saranno alternative all’impiego di Claudiu Micovschi, che ha già sfoggiato la sua inesauribile spinta sulla corsia di competenza. In mediana invece la novità, da valutare se dal 1′ o meno, Nermin Karic per il quale a sarà formalizzato per tempo il prestito dal Genoa.

Non sono previsti particolari cambiamenti rispetto all’undici base al netto di nuovi arrivi nell’arco della settimana. Su tutti quello di Simone De Marco per il quale si è ai dettagli. In difesa invece Santiago Morero lavorerà per smaltire l’affaticamento che domenica lo ha costretto ad alzare bandiera bianca dopo 45 minuti. Il test di giovedì pomeriggio contro l’Elcanese a Venticano fornirà maggiori indicazioni all’allenatore sullo stato di salute dei suoi uomini.

Di fronte domenica ci sarà il 4-3-3 di Andrea Camplone, anche lui alle prese con qualche grattacapo di formazione. Gli etnei infatti dovranno fare a meno di tre squalificati: il difensore Andrea Esposito, il terzino destro Luca Calapai ed il centrocampista nonché capitano Marco Biagianti. Il regista sarà Francesco Lodi con Jacopo Dall’Oglio e Andrea Mazzarani mezzali. Il tridente dovrebbe essere formato da Vincenzo Sarno e Davide Di Molfetta a supporto di uno tra Matteo Di Piazza e Davis Curiale.