Avellino, campagna abbonamenti: l’attesa cresce, la fiducia no

Avellino, campagna abbonamenti: l’attesa cresce, la fiducia no

1 giugno 2018

di Claudio De Vito – In casa Avellino è tutto pronto per il varo della campagna abbonamenti 2018/2019 dopo che ieri in conferenza stampa il presidente Walter Taccone ha confermato le anticipazioni della settimana scorsa sulla rateizzazione. Sarà infatti possibile pagare l’abbonamento in dieci rate a tasso zero.

I dettagli della nuova campagna per la sottoscrizione delle tessere annuali saranno noti al massimo entro metà della prossima settimana: nel weekend, la biglietteria definirà il piano abbonamenti che dovrebbe essere presentato tra martedì e mercoledì con un’apposita conferenza stampa del responsabile Giuseppe Musto. C’è attesa e curiosità per conoscere i prezzi e le altre agevolazioni per donne, bambini e famiglie.

Si va verso la conferma delle fasce temporali (lo scorso anno la prima durò fino al 30 giugno e la seconda fino ad inizio campionato). Il primo periodo sarà quello cosiddetto “a scatola chiusa” in termini di fiducia alla società che però quest’anno potrebbe venir meno a prescindere dalle strategie di mercato, uno degli indici più rilevanti per l’adesione al progetto del club.

La piazza, reduce da due salvezze sofferte, è letteralmente spaccata sul gradimento della politica societaria di Walter Taccone al punto che la campagna abbonamenti rischia di rivelarsi un vero e proprio flop. Le tessere annuali per assistere alle gare casalinghe 2017/2018 furono circa 2.800 con una media irrisoria di paganti non abbonati al Partenio-Lombardi.