Avellino Calcio – Trattativa societaria, D’Agostino si defila: il punto

Avellino Calcio – Trattativa societaria, D’Agostino si defila: il punto

12 giugno 2017

Claudio De Vito – Walter Taccone va avanti per la propria strada con la caccia al socio che continua e che fa registrare il raffreddamento della pista che conduce ad Angelo D’Agostino.

L’imprenditore di Montefalcione si è chiamato fuori dai giochi per l’acquisizione della maggioranza delle quote dell’Unione Sportiva Avellino, ma con ogni probabilità dovrebbe rinnovare la partnership di sponsorizzazione. Nessun ingresso in società dunque, eppure l’onorevole di Scelta Civica sembrava voler tornare alla carica dopo la definizione degli equilibri societari segnata dall’uscita di scena di Michele Gubitosa.

Al vaglio di Walter Taccone restano pertanto le tre proposte scritte annunciate la settimana scorsa, due delle quali caratterizzate da una volontà d’ingresso a maggioranza ed una al 30-40%. Il patron biancoverde dialoga da mesi con l’imprenditore laziale Angelo Ferullo il quale attraverso il suo pool di consulenti avrebbe proposto di rilevare l’80% del pacchetto di quote lasciando nelle mani di Walter Taccone la carica di amministratore unico.

Top secret le altre due trattative. La sensazione è che da un momento all’altro la situazione potrebbe sbloccarsi dando così ulteriore linfa agli investimenti, anche se dalla società fanno sapere di non avere particolare urgenza nel reperire un nuovo socio.

Giunge inoltre serenità sul fronte dell’inchiesta della Procura di Palmi sulla partita Catanzaro-Avellino rispetto alla quale secondo gli inquirenti ci sarebbe stato un tentativo di combine. Il presidente del club calabrese Giuseppe Cosentino, tratto in arresto, si è avvalso della facoltà di non rispondere all’interrogatorio. Al club biancoverde – che vede indagati per frode sportiva Walter Taccone ed il direttore sportivo Enzo De Vito – non è stato notificato alcun atto.