Verso il Teramo: mediana da inventare. Mercato, stallo in attacco

Verso il Teramo: mediana da inventare. Mercato, stallo in attacco

17 Gennaio 2020

di Claudio De Vito. Sette squilli aspettando il Teramo. L’Avellino ha superato 7-0 il Manocalzati nel test del giovedì al Partenio-Lombardi servito ad Ezio Capuano per testare la condizione generale del gruppo e mettere in pratica le prove generali in vista dell’esterna abruzzese. Il tecnico biancoverde, per il quale la Procura Federale ha chiesto un mese di squalifica e 4mila euro di ammenda per le dichiarazioni post Avellino-Ternana, dovrà fronteggiare l’ennesima emergenza, questa volta in mezzo al campo.

Bisognerà inventarsi qualcosa in mediana dove potrebbe essere adattato Giuliano Laezza al rientro dalla squalifica. Mossa che il trainer di Pescopagano può permettersi grazie all’oramai sempre più probabile disponibilità di Francesco Bertolo, che dovrebbe essere finalmente annunciato nel corso della giornata. Così facendo si preserverebbe l’impianto tattico del 3-5-2 con Matteo Rossetti alla sinistra di Alessandro Di Paolantonio. In avanti Claudiu Micovschi a sostegno di chi starà meglio fra Diego Albadoro e Luis Maria Alfageme, entrambi colpiti da qualche acciacco fisico.

Intanto però la dirigenza biancoverde continua a lavorare sul mercato. Si prova a stringere con il Parma per il prestito di Andrea Dini tra i pali con Paolo Branduani della Juve Stabia più defilato. Per la fascia destra nuovo scatto sulla pista che porta ad Agostino Rizzo: vicino l’accordo con il Livorno per il trasferimento a titolo temporaneo. L’alternativa è Sedrick Kalombo della Salernitana che ha rinnovato il contratto a Moses Odjer pronto a sua volta a trovare maggiore spazio altrove in prestito. L’Avellino sarebbe in corso insieme a Sambenedettese e Triestina.

Complicato il mercato delle punte. Pietro Cianci è destinato al Carpi e Salvatore Caturano può considerarsi sfumato. Il Gozzano invece continua a far muro per Francesco Fedato, ma non sono da escludere clamorosi ritorni di qui al 31 gennaio. Per quel che riguarda invece il gioiellino Fabiano Parisi, tra i club che lo seguono con interesse c’è proprio la Salernitana. D’accordo con l’agente Mario Sinno, l’Avellino non eserciterà l’opzione per la stipula del nuovo contratto. L’esterno serinese sarà invece contrattualizzato a breve tenendo presente la crescita esponenziale alla quale saranno associate condizioni economiche e contrattuali adeguate.