Avellino Calcio – Tavano e Joao Silva scalpitano: Tesser ora balla sulle punte

Avellino Calcio – Tavano e Joao Silva scalpitano: Tesser ora balla sulle punte

9 febbraio 2016

Claudio De Vito – La risposta alla partenza di Marcello Trotta è stata incarnata da Benjamin Mokulu che con le reti rifilate al Modena prima e al Cagliari poi ha dato continuità all’opera dell’ex bomber principe dei lupi senza farlo fino a questo momento rimpiangere. Il centravanti belga è salito a quota otto appaiando l’attaccante ceduto al Sassuolo risultando l’unico interprete ad aver lanciato segnali concreti nel reparto avanzato biancoverde.

L’Avellino si è aggrappato a Mokulu in questo avvio di 2016, ma attende il risveglio di Gigi Castaldo e Ciccio Tavano, nonché il primo acuto di Joao Silva che finora ha disputato soltanto uno spezzone di gara andando peraltro vicino alla marcatura con il Cagliari.

Castaldo non va a segno dal blitz di Cesena e nelle ultime partite con Cagliari e Novara ha faticato non poco a rendersi pericoloso per via dell’inferiorità numerica che lo ha costretto ad un notevole dispendio di energie al servizio della fase di contenimento dell’avversario. Ciò soprattutto contro la formazione di Rastelli.

Di Tavano invece si sono perse le tracce dall’infelice trasferta di Modena, ma l’ex bomber di Empoli e Livorno scalpita insieme a Joao Silva, ex di turno stimolato al massimo con il Bari, dalla panchina. Attilio Tesser potrebbe privilegiare l’impiego dell’uno o dell’altro per la sfida con il Bari, anche se difficilmente il tecnico di Montebelluna si priverà dall’inizio della coppia Castaldo-Mokulu.

L’intenzione di Tesser sarebbe, espulsioni permettendo, piuttosto quella di concedere una chance in corso d’opera al bomber triste Tavano per sfruttarne un lampo di classe supportato dalla maggiore freschezza fisica rispetto a quella degli avversari. Per il trainer biancoverde c’è solamente l’imbarazzo della scelta ed un ballo sulle punte da trasformare il prima possibile in un valzer del gol.