Avellino Calcio – Taccone-Foscarini, metti una trattativa a cena

Avellino Calcio – Taccone-Foscarini, metti una trattativa a cena

22 maggio 2018

di Claudio De Vito – Alla fine la tavola mette sempre di buon umore perché, si sa, a stomaco pieno si ragiona meglio. Alla cena sociale che precede il rompete le righe sul campo (la squadra si allenerà domani per poi tornare a farlo il 30 alla vigilia della sgambata finale di Ariano Irpino), la trattativa per la conferma di Claudio Foscarini è ufficialmente iniziata. Il tecnico trevigiano si è seduto al banchetto accanto al presidente Walter Taccone dando il via, seppur in via informale, al dialogo per la prosecuzione del matrimonio.

Vicino al patron, il direttore sportivo Vincenzo De Vito verso il quale oggi l’allenatore ex Cittadella aveva manifestato un certo nervosismo. “Nei prossimi giorni ci sarà la possibilità di confrontarsi – ha affermato Claudio Foscarini – la mia permanenza dipende da quello che vuole fare la società in termini di obiettivi. Io mi siedo e parlo tranquillamente: mi auguro si risolva tutto nell’arco di questa settimana”. Intanto però il Ferguson del Piave si è già seduto al tavolo del noto ristorante cittadino che ha ospitato società, staff dirigenziale e tecnico e calciatori.

“E’ imprescindibile per noi – ha detto patron Taccone sul suo conto – ascolterò le sue richieste e lui le mie esigenze. Andare d’accordo con me non sarà facile. Finora ho fatto i contratti in maniera amichevole, adesso invece dovremo legarli ai risultati della squadra”. Laconico il massimo dirigente biancoverde che non vedo l’ora di sottoporre al suo interlocutore un accordo annuale con opzione di rinnovo per un altro anno.

Il dialogo è iniziato e pure in maniera propositiva da parte di entrambi. A tavola si è discusso di mercato, ma no solo. Walter Taccone ha prospettato a Claudio Foscarini la possibilità di svolgere il ritiro precampionato ad Ariano Irpino, soluzione alternativa alla vicina Sturno. Discorsi di fatto avanzati che suonano come un’apertura da parte del tecnico apparso meno possibilista a fine allenamento nel contatto con alcuni tifosi al Partenio-Lombardi. Passano le ore, cresce l’ottimismo: le prove d’intesa si fanno a cena.