Avellino Calcio – Stop alle trattative: chiusura di mercato col triplo colpo

Avellino Calcio – Stop alle trattative: chiusura di mercato col triplo colpo

31 agosto 2016

Claudio De Vito – Il gong delle 23 ha mandato in archivio la sessione estiva di mercato che ha riservato all’Avellino un bottino succulento in dirittura d’arrivo, dopo le quattordici operazioni in entrata già definite in precedenza.

Il club biancoverde – a Milano con il direttore generale Massimiliano Taccone ed il direttore sportivo Enzo De Vito – ha portato a quota diciassette gli innesti grazie agli acquisti di Salvatore Molina (prestito), Berat Djimsiti (prestito) e Matteo Ardemagni (triennale) tutti dall’Atalanta.

Un jolly di fascia destra, un difensore centrale ed un attaccante dunque per Domenico Toscano costretto invece a salutare Davide Biraschi. Il difensore ex Grosseto è stato ingaggiato dal Genoa in prestito con obbligo di riscatto fissato a 1,6 milioni più un bonus che scatterà in caso di chiamata in Nazionale maggiore.

Chiusura felice sul fronte della lista di sbarco perché Alessandro Sbaffo ha accettato il corteggiamento fulmineo della Reggiana (prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione degli emiliani in B), che l’ha spuntata su Parma e Brescia, e Angelo Rea tornerà a Messina dopo un braccio di ferro serrato.

Il difensore partenopeo aveva infatti rifiutato la Lucchese e proprio il Messina in un primo momento, poi il ripensamento per non finire fuori lista all’Avellino. Accordo biennale, ultimo contratto deposito al box dello Star Hotel di Rogoredo dove si sarebbe consumato anche un secco no a Palermo e Frosinone per Mokulu.