Avellino Calcio – Stipendi, colpo di coda: Italpol tende la mano a Taccone

Avellino Calcio – Stipendi, colpo di coda: Italpol tende la mano a Taccone

16 marzo 2018

Claudio De Vito – La trattativa Italpol per l’acquisizione del pacchetto di maggioranza delle quote dell’Unione Sportiva Avellino da parte del gruppo titolare dell’istituto di vigilanza privata va avanti e si arricchisce di una nuova puntata. L’operazione è complessa e si concluderà nel mese di aprile, ma intanto la famiglia Gravina ha teso la mano a Walter Taccone per onorare la scadenza odierna legata al pagamento degli stipendi e dei contributi previdenziali dei mesi di gennaio e febbraio.

Insomma Italpol Vigilanza non è ancora proprietaria di maggioranza del club biancoverde, ma è intervenuta con una sponsorizzazione per andare in soccorso alle casse di Walter Taccone. Il patron ha avuto bisogno di un investimento immediato da parte del gruppo imprenditoriale romano per evitare di incappare nella penalizzazione su segnalazione della Covisoc. In tale direzione, di fatto, andava il documento sottoscritto dalle parti che aveva fissato la deadline per l’operazione al 15 marzo.

Ma c’è di più perché sulla base di questo impegno preliminare, Italpol acquisirà una quota ancora maggiore di quella annunciata nelle settimane scorse. La famiglia Gravina infatti dovrebbe rilevare il 90% delle quote, relegando Walter Taccone al ruolo di socio di minoranza per la quota residuale con la carica di presidente onorario. Ad aprile l’atto finale, ma intanto Italpol dimostra di fare sul serio con un acconto di impegno morale ed economico. Una buona notizie per evitare cali di concentrazione in vista del delicato appuntamento con il Pescara.