Avellino, ecco i soldi per gli stipendi. Capuano abbraccia il Pescopagano

Avellino, ecco i soldi per gli stipendi. Capuano abbraccia il Pescopagano

12 Dicembre 2019

di Claudio De Vito. L’unico della nuova società a non affacciarsi personalmente ad Avellino finora è stato Luigi Izzo il quale però sta operando dietro le quinte. Il giovane imprenditore sannita, preso dai tanti impegni di lavoro, è in costante contatto con il suo socio Nicola Circelli e soprattutto il direttore generale Aniello Martone, sua espressione a livello operativo, sia tecnico che gestionale.

La priorità è farsi trovare pronti in vista dell’oramai prossima scadenza di lunedì 16 dicembre, data entro la quale – come recita l’articolo 85 delle N.O.I.F. – dovrà essere depositata presso la Covisoc la documentazione relativa al pagamento di stipendi e contributi dei mesi di settembre ed ottobre. In tal senso nessun intoppo, anzi proprio Luigi Izzo con il suo pool di consulenti in campo amministrativo-sportivo sta sbrigando la faccenda.

Sul piatto ci sono già i circa 300mila euro complessivi da trasferire dal conto corrente della IDC a quello dell’Unione Sportiva Avellino. Un passaggio formale ma allo stesso tempo fondamentale perché lo stesso articolo 85 prevede che “le ritenute Irpef ed i contributi Inps devono essere versati utilizzando i conti correnti indicati dalla società al momento dell’iscrizione al campionato”. Norma che, secondo la Procura Federale, la Paganese avrebbe violato con riferimento al mese di luglio. Per gli azzurrostellari è scattato il deferimento con il rischio di un’ammenda o addirittura di una penalizzazione in classifica.

Non si scherza dunque, ma non è in atto nessuna corsa contro il tempo perché rispetto alla gestione Sidigas adesso la squadra sa di poter contare su una maggiore solidità. Dagli ambienti societari infatti trapela assoluta serenità circa l’operato in ottica 16 dicembre. Superato questo scoglio, sarà convocata la conferenza stampa di presentazione dell’Avellino targato Circelli-Izzo. Prima i fatti, poi le parole. Bisognerà pertanto attendere la settimana prossima per vedere Luigi Izzo al Partenio-Lombardi, dove nel pomeriggio – dopo la visita del mattino al Santuario di Montevergine – proseguirà la preparazione dell’Avellino in vista della trasferta di Monopoli.

I lupi sosterranno un test con il Pescopagano, formazione di Seconda Categoria in cui milita il giovanissimo Giuseppe Capuano, secondogenito di Ezio. Sarà un’occasione di festa per l’intera comunità cara all’allenatore biancoverde che però penserà soprattutto alle prove generali per la gara in terra pugliese. Sarà ancora 3-4-3 senza Gabriel Charpentier ma con il riabilitato Diego Albadoro pronto ad agire nel tridente con il supporto di Luis Maria Alfageme e Claudiu Micovschi.