Avellino-Spezia, le probabili formazioni

Avellino-Spezia, le probabili formazioni

11 maggio 2018

di Claudio De Vito – E’ la prima di due notti da brivido per l’Avellino chiamato a fare la voce grossa in zona salvezza davanti a diecimila spettatori. Tutti a sostegno della squadra di Foscarini grazie anche alla politica dei prezzi stracciati in tutti i settori che ha vissuto il suo atto finale ieri, quando il botteghino ha dichiarato il sold-out per l’evento. Tifosi in arrivo da tutta la provincia, da tutta Italia e altri addirittura rientreranno dall’estero per spingere i biancoverdi verso la vittoria.

Altro risultato complicherebbe il cammino negli ultimi 180′. L’imperativo è battere lo Spezia che ha smesso di inseguire i playoff ed Avellino ci è sceso con l’unico obiettivo di onorare il campionato. L’Avellino invece non deve tradire le aspettative di permanenza in cadetteria coltivate da un’intera piazza alle prese con un altro finale di stagione al cardiopalma. Foscarini ha trascorso la settimana a lavorare sul morale e sulla concentrazione di un gruppo che ha bisogno di elevare al massimo la tenuta mentale per sopperire alla minaccia concreta del gap fisico in corso d’opera.

Il tecnico trevigiano recupera uomini, anche se non al top, e blinda il 4-3-3 variando gli interpreti del tridente offensivo. Con Castaldo ci sono Morosini e Bidaoui capaci di dare maggiore imprevedibilità alla manovra d’attacco partendo dall’esterno. In mediana D’Angelo non è ancora al meglio e allora Molina fa l’interno con Wilmots confermato e Di Tacchio ago della bilancia tra le due fasi davanti alla difesa composta da Ngawa e Migliorini al centro e alimentata sulle fasce dal super jolly tuttofare Gavazzi e dal rientrante Falasco.

Lo Spezia si preannuncia tutto sommato in formazione tipo con il rientro di capitan Terzi al centro della retroguardia e quello di Walter Lopez sulla corsia mancina dopo due turni di stop per squalifica. Pessina dovrebbe stringe i denti in mediana al fianco di Juande e Mora, ma Maggiore è in preallarme se il giovane centrocampista rivelazione del torneo cadetto dovesse alzare bandiera bianca. Tutto confermato in avanti con De Francesco unico fantasista possibile alle spalle del duo Gilardino-Marilungo reduce dalla scorpacciata di gol contro la Pro Vercelli.

Le probabili formazioni di Avellino-Spezia:

Avellino (4-3-3): Radu; Gavazzi, Ngawa, Migliorini, Falasco; Wilmots, Di Tacchio, Molina; Morosini, Castaldo, Bidaoui.

A disp.: Casadei, Lezzerini, Moretti, Kresic, Vajushi, D’Angelo, Ardemagni, Morero, Asencio, All.: Foscarini.

Squalificati: Laverone.

Indisponibili: Cabezas, De Risio, Iuliano, Lasik, Marchizza, Pecorini, Rizzato.

Ballottaggi: nessuno.

Spezia (4-3-1-2): Manfredini; De Col, Terzi, Giani, Lopez; Mora, Juande, Pessina; De Francesco; Gilardino, Marilungo.

A disp.: Di Gennaro, Capelli, Ceccaroni, Bolzoni, Forte, Augello, Corbo, Awua, Maggiore, Masi, Granoche, Mulattieri.  All.: Gallo.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Ammari, Mastinu, Palladino.

Ballottaggi: Pessina-Maggiore 55%-45%.

Arbitro: Marinelli di Tivoli. Assistenti: Vecchi di Lamezia Terme e Mastrodonato di Molfetta. Quarto uomo: Natilla di Molfetta.