Avellino Calcio – Slitta il Gos in Questura: tifosi del Bari verso il semaforo rosso

Avellino Calcio – Slitta il Gos in Questura: tifosi del Bari verso il semaforo rosso

3 febbraio 2016

La Questura di Avellino avrebbe dovuto ospitare questa mattina alle 11:30 il Gruppo operativo sicurezza preliminare finalizzato all’organizzazione del servizio d’ordine in vista della gara tra Avellino e Bari in programma sabato 13 febbraio alle 15 al Partenio-Lombardi.

L’atteso pre-Gos convocato in via Palatucci è slittato alla giornata di lunedì quando si riunirà il Gos effettivo. Saltato dunque il passaggio propedeutico alla messa a punto delle misure di sicurezza. Il motivo sarebbe da ricercare nel divieto di trasferta per i supporters baresi che a breve dovrebbe essere emanato dal Viminale: in assenza del massiccio afflusso di tifosi ospiti, sarebbe necessaria una sola riunione per predisporre la tutela dell’ordine pubblico.

Nelle prossime ore, l’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, su consulto con il Casms (Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive) dovrebbe ufficializzare il divieto varato per punire gli episodi di violenta andati in scena nel post-partita di Pescara.

A meno di clamorosi ripensamenti dell’ultimo momento dunque il settore ospiti per la prossima sfida casalinga dei lupi sarà desolatamente vuoto. Prima dei fatti di Pescara, il Gos era già in allerta per evitare che ai sostenitori baresi si unissero quelli salernitani in nome dello storico gemellaggio.

Una problematica a questo punto bypassata e rimpiazzata da un provvedimento ancora più pesante che attende solo di essere firmato. Sono circa centocinquanta intanto i tagliandi acquistati dai tifosi dell’Avellino per la trasferta di Novara.