Avellino Calcio – Sconfitto e infuriato con l’arbitro: il Novara è in caduta libera

Avellino Calcio – Sconfitto e infuriato con l’arbitro: il Novara è in caduta libera

1 febbraio 2016

Non se la passa bene il Novara che si presenterà all’appuntamento con l’Avellino col morale sotto i tacchi ma allo stesso tempo anche tanta voglia di riscattare il periodo buio. Ieri a Chiavari, per la formazione di Marco Baroni è arrivata la quarta sconfitta consecutiva per mano di Masucci, autore della rete decisiva al 73′.

Un ko che non è andato giù agli azzurri per via di una serie di decisioni arbitrali contestate al signor Manganiello a partire, in ordine cronologico, dall’espulsione di Vicari, da un gol annullato a Troest e dalla segnatura dei liguri.

Episodi che hanno mandato su tutte le furie la società di patron De Salvo che ha confermato la fiducia a Baroni nonostante la vittoria manchi dal 19 dicembre (3-1 in casa dell’Ascoli), che è anche la data dell’ultimo gol realizzato.

L’ex tecnico del Pescara si consola con gli arrivi di Bolzoni e Mantovani, quest’ultimo sostituto designato dello squalificato Vicari accanto a Troest al centro della retroguardia. Martedì il giudice sportivo si pronuncerà sulla posizione dello stesso Baroni, espulso nel finale del match con la Virtus Entella, che potrebbe cavarsela soltanto con una diffida.

Il Novara ha sfidato l’Entella con il 4-4-2 che contro l’Avellino dovrebbe lasciare nuovamente il posto al 4-2-3-1 delle ultime partite. Alcune scelte operate dal club in sede di mercato, Nadarevic e Lanzafame, sono andate nella direzione di un rafforzamento della batteria di fantasisti alle spalle dei cannonieri Galabinov ed Evacuo.