Avellino-Salernitana, le probabili formazioni

Avellino-Salernitana, le probabili formazioni

15 ottobre 2017

Claudio De Vito – Se vittoria fa rima con primato, la posta in palio del derby allora assume tutto un altro valore lasciato in eredità all’Avellino dalle gare del sabato. Battere la Salernitana significherebbe mettersi tutti alle spalle aspettando l’Empoli impegnato nel posticipo con la Virtus Entella.

Lo scenario della vetta solitaria stuzzica la fantasia di Novellino, abituato a respirare l’aria d’alta quota in cadetteria. Il tecnico biancoverde non recupera Morosini e lancia al suo posto Castaldo. Di Tacchio e Rizzato non sono al meglio ma stringeranno i denti, con Lasik che insidia Molina sulla corsia sinistra.

Dall’altra parte l’allievo Bollini perde Della Rocca e Di Roberto ma può contare sui rientri di Bernardini e Pucino. Sarà 3-4-3 al derby con Rosina e Sprocati tenori esterni del tridente interpretato centralmente da Rodriguez. Vitale torna a fare l’esterno dopo la parentesi da centrale con l’Ascoli e Radunovi, come Radu, ripristina le gerarchie tra i pali.

Si giocherà davanti a diecimila spettatori in un Partenio-Lombardi blindato con ingenti misure di sicurezza.

Le probabili formazioni di Avellino-Salernitana:

Avellino (4-4-1-1): Radu; Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato; Laverone, D’Angelo, Di Tacchio, Molina; Castaldo; Ardemagni.

A disp.: Lezzerini, Iuliano, Pecorini, Marchizza, Moretti, Camarà, Falasco, Lasik, Asencio, Paghera, Suagher, Bidaoui. All.: Novellino.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Gavazzi, Morosini.

Ballottaggi: Migliorini-Suagher 60%-40%; Molina-Lasik 55%-45%; Castaldo-Asencio 55%-45%.

Salernitana (3-4-3): Radunovic; Mantovani, Schiavi, Bernardini; Pucino, Minala, Odjer, Vitale; Rosina, Rodriguez, Sprocati.

A disp.: Adamonis, Signorelli, Zito, Alex, Kiyine, Kadi, Gatto, Bocalon, Asmah, Ricci, Rossi, Cicerelli. All.: Bollini.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Della Rocca, Di Roberto, Perico, Tuia.

Ballottaggi: Pucino-Kiyine 55%-45%; Minala-Ricci 55%-45%.

Arbitro: Fourneau di Roma 1. Assistenti: Grossi di Frosinone e Lombardi di Brescia. Quarto uomo: Natilla di Molfetta.