SALA STAMPA/ Toscano si gode il pari: “Avellino, che carattere”

SALA STAMPA/ Toscano si gode il pari: “Avellino, che carattere”

13 novembre 2016

L’inviato a Carpi, Claudio De Vito – Il pareggio con il Carpi rianima Domenico Toscano anche se non lo esclude totalmente da ogni discorso di esonero. L’1-1 del “Cabassi” è buon risultato per l’Avellino, ma la società continua a riflette sulla posizione del tecnico calabrese insidiato da Walter Alfredo Novellino che ha inviato il suo secondo Giuseppe De Gradi ad assistere al match.

In attesa di sviluppi sul suo conto però Toscano rimarca la prestazione di carattere dei suoi. “Era ciò che gli avevo chiesto” commenta nel post partita. “C’è stata la crescita degli attaccanti soprattutto con Mokulu che ha giocato una partita straordinari insieme a Ardemagni – spiega – peccato non esser riusciti a far male sugli esterni perché su un lato Belloni è stato condizionato dall’infortunio (botta al ginocchio sinistro da valutare alla ripresa di domani, ndr) e sull’altro Asmah non ha sfruttato al meglio gli spazi”.

Il giudizio sulla gara resta in ogni caso positivo: “E’ stata la prima volta con questo sistema di gioco (il 4-4-2, ndr), abbiamo cercato di servire gli attaccanti più velocemente possibile. A volte ci siamo riusciti, altre no. L’unica pecca è stata quella di non aver tenuto botta al Carpi dopo il vantaggio. Trascorsi quei cinque-sei minuti, avremmo portato a casa un risultato importante e che ci avrebbe dato ulteriore consapevolezza. Ho visto una squadra che voleva portare a casa il risultato a tutti i costi.

Fiducia per il futuro. “Se ribatti colpo sul colpo al Carpi vuol dire che puoi giocartela contro chiunque” sottolinea Toscano che precisa: “Questo pareggio non fortifica me, ma la squadra che ha lottato su ogni palla”. Il suo futuro ad Avellino però resta in discussione.