SALA STAMPA/ Gattuso: “Niente alibi, ma gli arbitri ci penalizzano”

SALA STAMPA/ Gattuso: “Niente alibi, ma gli arbitri ci penalizzano”

19 novembre 2016

Dal Partenio-Lombardi – Gennaro Gattuso non alza i toni nel post partita ma a modo suo lascia intendere di non essere soddisfatto della gestione della gara da parte dell’arbitro. “E’ da un po’ di tempo che ci accade” ha sottolineato dopo la sconfitta di misura del suo Pisa. “Gli alibi non mi piacciono, ma è pur vero che non abbiamo nessuno che alza la voce per noi” ha aggiunto l’ex mediano del Milan riferendosi ad una trattenuta in area nella ripresa ai danni di Eusepi.

Chiaro il messaggio di Gattuso che gradirebbe una società sulla quale fare leva alle proprie spalle in situazioni del genere. Il Pisa archivia la nona partita senza vittorie – cinque sconfitte e quattro pareggi – scavalcato in classifica proprio dall’Avellino. “Non è una scusa parlare degli arbitri, noi abbiamo grande rispetto e dobbiamo esser bravi a non cadere nella loro trappola”.

Chiusa la polemica arbitrale, Gattuso analizza la gara: “Sapevamo di venire qui trovando una squadra in difficoltà a livello societario per via della contestazione. Abbiamo tenuto il pallino del gioco con più fisico dell’Avellino in mezzo al campo. Peralta ha dato fastidio tra le linee. Giocare contro l’Avellino non è facile perché schiera due attaccanti pericolosi. Complimenti ai miei ragazzi ma non basta: per la mole di gioco che abbiamo, tiriamo poco”.

Sfida calabrese in panchina soltanto virtuale con Domenico Toscano costretto in ospedale. “Gli faccio un grande in bocca al lupo – ha detto Gattuso – ci sentiamo spesso, lui ha più esperienza di me. Gli auguro di guarire presto, la salute è più importante di un esonero”.