Rizzato non vede l’ora: “Avellino, sto tornando”

Rizzato non vede l’ora: “Avellino, sto tornando”

1 dicembre 2017

All’Avellino manca l’esperienza di Simone Rizzato, ma anche la sua funzionalità al 3-5-2 su cui Walter Novellino ha rimodulato la squadra biancoverde. L’ex terzino del Trapani è out da quaranta giorni per un infortunio muscolare alla coscia ma inizia a vedere la luce in fondo al tunnel.

“E’ il primo anno che mi è capitato un infortunio del genere – ha spiegato Simone Rizzato a margine dell’incontro con gli studenti del Liceo Sportivo “De Luca” di Avellino – spero manchi poco per poter tornare ad allenarmi con la squadra che è la cosa fondamentale. Non mi sbilancio sui tempi del rientro, spero soltanto di essere agli sgoccioli perché voglio dare una mano ai miei compagni. So in ogni caso di dovermi riconquistare il posto”.

“Sto soffrendo da fuori – ha ammesso l’esperto laterale biancoverde – nell’arco di un campionato ci sono questi momenti, noi dobbiamo uscirne fuori il prima possibile. Le ultime cinque partite del girone d’andata sono fondamentali per noi. Con il Carpi abbiamo la fortuna di giocare in casa, dovremo mettere intensità e carattere sin dall’inizio”.