Rissa post Avellino-Brescia: archiviato il procedimento penale per otto tifosi

Rissa post Avellino-Brescia: archiviato il procedimento penale per otto tifosi

4 maggio 2017

Il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Avellino, dott. Vincenzo Landolfi, ha disposto l’archiviazione del procedimento penale per il reato di rissa aggravata in concorso a carico di otto tifosi dell’Avellino per infondatezza della notizia di reato.

Le indagini avevano ad oggetto due risse avvenute nel corso della notte tra il 27 ed il 28 agosto scorso, nel dopo gara di Avellino-Brescia, e per tale motivo ritenute dagli inquirenti scaturite per motivi inerenti alla gestione della curva SUD. Per tali fatti, la Questura di Avellino aveva disposto la chiusura di un noto bar di contrada Baccanico, luogo di ritrovo dei supporters biancoverdi, per quindici giorni.

Soddisfazione tra i tifosi, assistiti dagli avvocati Giancarlo Saveriano, Nello Pizza, Costantino Sabatino, Fabio Tulimiero e Luca Penna, tutti del Foro di Avellino, nonostante sia ancora in corso nei loro confronti la misura del divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO), rispetto alla quale i legali hanno inoltrato richiesta di revoca sulla base del provvedimento di archiviazione.