Avellino Calcio – Due a parte alla ripresa e da domani in campo all’ora di pranzo

Avellino Calcio – Due a parte alla ripresa e da domani in campo all’ora di pranzo

26 aprile 2017

Claudio De Vito – Leccarsi le ferite, testa bassa, rimboccarsi le maniche ma soprattutto pedalare. Sì perché il torneo di Serie B non aspetta mai, a maggior ragione in questo rush finale dove gli obiettivi si tramutano in traguardi.

Lo sa bene l’Avellino che oggi pomeriggio è tornato al lavoro al Partenio-Lombardi per mettersi alle spalle lo scivolone di Ascoli Piceno. Lo ha fatto come di consueto a porte chiuse nel silenzio dell’arena di tante battaglie dove è iniziata e continuerà la preparazione al derby con il Benevento dell’1 maggio. Walter Novellino e i suoi uomini non emigreranno a Sturno come deciso in un primo momento, ma rimarranno in città vivendo l’attesa per la sfida con i giallorossi ugualmente in ritiro.

La missione derby scatterà ufficialmente domani con gli allenamenti alle 12:30 per abituare mente e corpo al nuovo ritmo biofisiologico richiesto dal lunch match della Festa dei Lavoratori. Allenamento e alimentazione rimodulati attraverso un’attenta analisi dei ritmi energetici.

Intanto oggi Walter Novellino non ha avuto a disposizione Alejandro Gonzalez vittima ieri di una contusione al ginocchio destro che potrebbe estrometterlo dalla contesa in terra sannita. Per lui lavoro differenziato e terapie come per Daniele Verde, alle prese con i postumi di un colpo subito al flessore destro in avvio di gara. Sempre out Marco Migliorini e Davide Gavazzi.

Se Alejandro Gonzalez non dovesse farcela, al suo posto arretrerebbe Lorenzo Laverone con Richard Lasik di nuovo titolare sulla corsia destra di centrocampo. Da valutare invece se in mediana il tecnico biancoverde intenderà rilanciare Stephane Omeonga accanto a Federico Moretti. L’attacco sarà orfano di Luigi Castaldo ma beneficerà del rientro di Matteo Ardemagni con Umberto Eusepi candidato numero uno per affiancarlo.