Garofalo orgoglio irpino: l’Avellino spezza l’incantesimo

Garofalo orgoglio irpino: l’Avellino spezza l’incantesimo

23 febbraio 2020

di Claudio De Vito. Stava per concludersi come all’andata Rende-Avellino, ma ci ha pensato nel finale Garofalo a scarabocchiare il copione di un film dal lieto fine per i biancoverdi. L’incornata del centrocampista irpino doc originario di Lioni ha deciso il match del “Razza” per un 1-0 in esterna che sa di liberazione, di ipoteca sulla salvezza in virtù del distacco aumentato proprio ai danni del diretto avversario e anche di playoff che ora distano una sola lunghezza.

Finisce così il digiuno di vittorie durato sette partite. A Vibo Valentia pero le premesse sono state negative per mezzo di Di Paolantonio: suo l’errore dal dischetto che in avvio avrebbe potuto indirizzare la partita nella direzione giusta per i biancoverdi. Bravo questa volta Borsellino a respingere la traiettoria centrale del centrocampista e poi fortunato nel ritrovarsi fra le mani il tentativo ravvicinato di tap-in da parte di Micovschi.

Il penalty fallito è stata la prima ghiotta chance per i biancoverdi che, per nulla impensieriti dai padroni di casa, nel cuore della ripresa hanno mancato nuovamente il vantaggio con una zuccata solitaria di Pozzebon neutralizzata dal solito Borsellini, che invece a pochi minuti dal termine si è visto piegare le mani dall’imperioso stacco di testa di Garofalo servito al bacio da Ferretti dalla bandierina. Un urlo di gioia che squarcia il silenzio sul futuro del club.

Rende-Avellino 0-1, il tabellino

Marcatori: 36’ st Garofalo.

Rende (4-3-3): Borsellini; Origlio, Germinio, Bruno, Blaze; Murati, Loviso (1’ st Vivacqua), Collocolo (41’ st Ndiaye), Rossini, Libertazzi, Godano (21’ st Saveljevs).

A disp.: Savelloni, Palermo, Negri, Ampollini, Cipolla, Nossa, Fornito, Giannotti, Navas. All.: Rigoli.

Avellino (3-4-2-1): Dini; Illanes, Morero, Laezza; Celjak, De Marco, Di Paolantonio (7’ st Garofalo), Parisi; Micovschi (7’ st Albadoro), Izzillo (24’ st Ferretti); Pozzebon (39’ st Rossetti).

A disp.: Tonti, Njie, Alfageme, Evangelista, Sandomenico, Federico, Rizzo. All.: Capuano.

Arbitro: Repace di Perugia. Assistenti: Franco di Padova e Munerati di Rovigo.

Note: Borsellini para un calcio di rigore a Di Paolantonio al 7’ pt, ammoniti 10’ pt Pozzebon, 10’ pt Blaze per comportamento non regolamentare, 18’ st Origlio, 44’ st Garofalo per gioco scorretto, spettatori 105, incasso 385 euro, angoli 2-8, recuperi 1’ pt e 4’ st.