Avellino Calcio – Rastelli al Cagliari, le ultime sul caso: Taccone fissa il prezzo

Avellino Calcio – Rastelli al Cagliari, le ultime sul caso: Taccone fissa il prezzo

10 giugno 2015

Il presidente dell’Avellino non cede al pressing della società rossoblu intervenuta per portare in Sardegna Rastelli.

L’Avellino non molla la presa su Massimo Rastelli designato dal Cagliari per la ripartenza dopo la retrocessione in Serie B. Il club sardo, con il presidente Tommaso Giulini, nel pomeriggio è uscito allo scoperto allo scopo di favorire la separazione fra Rastelli ed il sodalizio biancoverde legati da un altro anno di contratto.

Il massimo dirigente della società sarda, spazientito dal tira e molla fra Walter Taccone e l’allenatore, è intervenuto in prima persona mostrando la propria disponibilità a pagare la rescissione. Il patron dell’Avellino sarebbe disposto a liberare Rastelli per una cifra non inferiore ai 200mila euro.

E’ stato un pomeriggio infernale sul triangolo Avellino-Scafati-Cagliari con contatti serrati fra le tre parti in causa. Taccone ha assunto il comando delle operazioni riguardo al braccio di ferro che vede coinvolto indirettamente il Cagliari, delegando al tandem di direttori Massimiliano Taccone-Enzo De Vito la chiusura della trattativa per Attilio Tesser, incontrato a Napoli e convinto ad accettare la proposta con la formula del contratto annuale con opzione per un’altra stagione.

L’ex allenatore di Ternana, Novara, Triestina e proprio Cagliari, firmerà sabato. Entro venerdì invece l’Avellino cercherà di chiudere la partita Rastelli con la rescissione carico di Giulini. Nelle ultime ore è stata ipotizzata la cessione di Mariano Arini – fedelissimo di Rastelli anche lui in scadenza nel 2016 – nel pacchetto Rastelli, ma la notizia al momento non ha trovato conferma presso la società biancoverde.