Avellino Calcio – Portoghesi, giro di vite della Questura: sanzionati 19 tifosi

Avellino Calcio – Portoghesi, giro di vite della Questura: sanzionati 19 tifosi

30 gennaio 2016

Nell’ambito delle misure dirette a contrastare la violenza in occasione degli incontri di calcio, la Questura di Avellino da tempo ha regolarmente posto in essere mirati servizi di controllo volti a verificare il rispetto delle vigenti normative comportamentali in materia.

In particolare, sono stati ulteriormente intensificati i servizi di controllo presso i varchi di accesso dello stadio Partenio Lombardi in occasione dello svolgimento delle gare interne dell’Avellino.

Non di rado, infatti, si verifica il deprecabile fenomeno che vede protagonisti giovani tifosi irpini i quali, pur non essendo muniti di tagliando di accesso allo stadio, tentano in tutti i modi di accedere ed assistere gratuitamente alla gara.

Ciò si verifica nonostante le ripetute raccomandazioni che puntualmente vengono rivolte ai tifosi locali dalla Questura e dalla Società, allo scopo di scongiurare non solo l’eventuale ressa ai varchi di accesso allo stadio ma anche eventuali possibili incidenti.

I servizi di controllo preventivi, fortemente voluti dal Questore di Avellino, hanno fatto sì che in occasione del derby Avellino-Salernitana,  nell’area di prefiltraggio della Tribuna Terminio, diciannove tifosi irpini, tutti di età compresa tra 21 e 29 anni, siano stati allontanati in quanto sprovvisti del titolo di accesso previsto.

Successivamente gli stessi sono stati identificati e saranno oggetto della sanzione amministrativa pecuniaria che prevede in questi casi il pagamento di una multa di 170 euro.

Nel caso in cui ulteriori accertamenti dovessero acclararne la recidività, il Questore di Avellino potrebbe emettere a loro carico il provvedimento di Daspo (divieto di assistere alle manifestazioni sportive.