Pescara, Perrotta al miele: “Avellino fondamentale per la mia crescita”

Pescara, Perrotta al miele: “Avellino fondamentale per la mia crescita”

18 ottobre 2017

Marco Perrotta spicca tra gli ex di turno di Pescara-Avellino su sponda biancazzurra facendosi largo tra il tecnico dei delfini Zdenek Zeman ed il direttore sportivo Giuseppe Pavone. Lui che ha lasciato un buon ricordo ai tifosi biancoverdi con 24 presenze ed una marcatura che regalò ai lupi la vittoria sul Carpi allo scadere.

“Non finirò mai di ringraziare l’Avellino ed il direttore sportivo De Vito il primo a credere in me e a lanciarmi in B” ha affermato Marco Perrotta giunto in punta di piedi in Irpinia dal Teramo ma ritagliandosi soprattutto alla corte di Walter Novellino un ruolo da titolare al centro della difesa.

“Sono stato molto bene – ha aggiunto – è stata un’esperienza molto importante, la prima volta che ho giocato un campionato vero, sono migliorato molto e felice di aver fatto questo percorso di crescita”.

Adesso però c’è da affrontarlo l’Avellino. “Certamente non meritava di perdere il derby – ha spiegato – verranno da noi con più cattiveria per il riscatto. Novellino punta molto sull’aggressività, sulla compattezza e sulle ripartenze. Sarà una bella sfida, per noi una gara troppo importante che non possiamo sbagliare dopo aver perso davanti ai nostri tifosi con il Cittadella”.