SALA STAMPA/ Novellino non ci sta: “Umiliante l’ultimo quarto d’ora”

SALA STAMPA/ Novellino non ci sta: “Umiliante l’ultimo quarto d’ora”

4 marzo 2017

Dal Partenio-Lombardi – Walter Novellino ingoia il boccone amaro di cui aveva dimenticato il sapore. L’ultima sconfitta era infatti datata 17 dicembre a Bari, un giorno dopo la pubblicazione dei deferimenti per il calcioscommesse. Ora cinque reti dal Perugia all’indomani delle richieste della Procura Federale. Pura coincidenza, le cause del pesante k.o. con gli umbri vanno rintracciate altrove.

“Non penso a certe questioni, non interessano minimamente a me e alla squadra” assicura il tecnico biancoverde. “Non siamo scesi in campo ma mi assumo tutte le responsabilità perché non ho saputo dare alla squadra le motivazioni giuste – spiega Novellino – non è questa la partita che avevo preparato ma la stanchezza fisica e mentale ci ha fatto subire”.

“E’ stato umiliante non tanto il punteggio ma il palleggio del Perugia nell’ultimo quarto d’ora – confessa il trainer di Montemarano – subire cinque reti può starci ma l’atteggiamento deve essere diverso, non voglio colpevolizzare la squadra ma avremmo dovuto fare meglio nel non possesso”.

“L’arbitro? Dopo una sconfitta così non ha senso parlarne – ammette Novellino – piuttosto pensavamo di aver già vinto la partita quando siamo andati in campo. Le partite invece vanno giocate, da ieri sera non c’è stata la concentrazione che volevo per affrontare questa gara. Questa sconfitta ci serve per capire tante cose, dopo una brutta partita ne viene sempre una buona”.