DIARIO DAL RITIRO-VIDEO/ Pecorini: “Grazie Avellino, qui posso rinascere”

28 luglio 2017

Cascia, Claudio De Vito – “E’ stato un ritiro intenso sia dal punto di vista fisico che tattico”. Tocca a Simone Pecorini tracciare un primo bilancio della parentesi pre-campionato in Valnerina alla vigilia dell’amichevole conclusiva contro il Taranto.

“Abbiamo cercato di soddisfare le richieste del mister” ha aggiunto l’ex Ascoli e Virtus Entella che metterà a disposizione la sua duttilità per il reparto difensivo di Walter Novellino. Nei piani del tecnico biancoverde dovrà agire da laterale destro, ma Simone Pecorini è pronto ad affrontare qualsiasi sfida sul piano tattico e della collocazione in campo.

“Non ho preferenze – ha raccontato – in passato ho giocato sia a quattro che a cinque in difesa. Il 4-1-4-1 – ha continuato – è un modulo in cui bisogna correre tanto. Nel calcio moderno se non corri, prendi le imbarcate”.

Determinazione e voglia di imporsi nuovamente in cadetteria da parte del difensore classe ’93 scuola Inter: “Ho firmato un triennale e ciò vuol dire che la società ha stima di me – ha affermato Simone Pecorini – ho l’opportunità di rilanciarmi dopo una stagione che non mi ha visto protagonista, ho giocato poco un po’ per colpa mia, non mi sono fatto trovare pronto”.

Cercato dall’Avellino già negli anni scorsi, l’ex Cittadella ha svelato i retroscena della trattativa con l’Avellino: “E’ stata veloce – ha riferito – appena ho saputo dell’interesse da parte della società ho dato la mia piena disponibilità, l’operazione è stata chiusa nel giro di due giorni”.