Avellino Calcio – No al Parma per Frattali: la situazione in uscita

Avellino Calcio – No al Parma per Frattali: la situazione in uscita

12 gennaio 2017

Il Parma sta cercando in tutti i modi di affiancare il giovane portiere lettone Kristaps Zommers un profilo di esperienza ed ha individuato in Pierluigi Frattali la soluzione per colmare la lacuna tra i pali. Il direttore sportivo dei ducali Daniele Faggiano ha bussato alla porta dell’Avellino che ha risposto picche considerata la titolarità dell’estremo difensore romano nei piani di Walter Novellino.

Frattali dunque rimarrà ad Avellino forte di un contratto prolungato un anno fa fino al 2019. Al massimo un addio potrebbe materializzarsi a giugno dopo un triennio con la casacca biancoverde addosso. Chi invece potrebbe abbandonare il parco portieri è Daniel Offredi corteggiato dalla Reggiana e tentato dall’opportunità di recitare il ruolo di primo attore anche se in una categoria inferiore.

In difesa le partenze dovrebbero essere tre. Il primo a partire sarà Layousse Diallo in procinto di accasarsi in prestito alla Casertana. Ancora qualche formalità burocratica, poi il giovane difensore senegalese si trasferirà in Terra di Lavoro dove l’Avellino sarà impegnato sabato in amichevole. Si attenderà probabilmente la settimana prossima per rispedire all’Inter Isaac Donkor. I suoi agenti sono al lavoro per trovare una nuova sistemazione in cadetteria al ghanese via Inter. Marco Migliorini è nel mirino della Cremonese di Attilio Tesser.

A centrocampo hanno già salutato Guido D’Attilio, finito in prestito in Lega Pro al Racing Club Roma, e Salvatore Molina, tornato all’Atalanta dopo i guai fisici che lo hanno reso invisibile all’ombra del Partenio. Per Lorenzo Tassi vale lo stesso discorso di Donkor.

Soufiane Bidaoui e Mohamed Soumarè, dopo Benjamin Mokulu passato al Frosinone in prestito, animano la lista di sbarco degli attaccanti. Il belga naturalizzato marocchino rientrerà nelle prossime ore in Irpinia dopo ave usufruito di alcuni giorni di permesso. Bidaoui si sta guardando attorno con il suo agente Kamal Raihane per cambiare aria dopo sei mesi altamente deludenti. Soumarè invece ha rifiutato il prestito alla Casertana insieme a Diallo e per il momento non avrebbe altre richieste concrete.