Pescara-Avellino 2-1, Novellino: “Non è da me prendere così tanti gol”

Pescara-Avellino 2-1, Novellino: “Non è da me prendere così tanti gol”

21 ottobre 2017

L’inviato a Pescara, Claudio De Vito – Il mal di remuntada continua a colpire l’Avellino che anche a Pescara cede il passo all’avversario dopo essere passato in vantaggio, peraltro con un gran gol di Soufiane Bidauoi. Tutto vano perché la squadra di Zdenek Zeman è tornata sul pezzo in poco tempo respingendo le velleità di un Avellino calato a lungo andare.

“Abbiamo cercato di chiudere gli spazi del Pescara abituato a dare ampiezza al proprio gioco – ha spiegato Walter Novellino – complessivamente abbiamo fatto la gara che volevamo, anche nel secondo tempo. Avremmo dovuto avere però la forza di fare il secondo gol, siamo stati troppo frettolosi. Non dimentichiamo che di fronte c’era il Pescara che sa giocare a calcio. Avremmo comunque meritato di pareggiare questa partita”.

19 gol incassati in 10 partite sono davvero troppi per Walter Novellino che ha ammesso: “Non è da me, dovevamo fare attenzione soprattutto sul primo gol e a volte bisognerebbe buttare anche il pallone in tribuna. Non tutti hanno capito quanto bisogna soffrire in questo campionato”.

Ma le spalle larghe contro le critiche mostrate alla vigilia restano: “Si fa in fretta a giudicare il lavoro di un allenatore – ha fatto notare il tecnico biancoverde. Oggi l’Avellino ha giocato da vera squadra, da Avellino. Paghiamo la partita contro la Salernitana a livello mentale, abbiamo perso sicurezza ma sono convinto che ci riprenderemo presto. Vogliamo lottare per i playoff”.