Avellino Calcio – Novellino, ripresa con l’osservato speciale nel mirino

Avellino Calcio – Novellino, ripresa con l’osservato speciale nel mirino

8 maggio 2017

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Dieci giorni per centrare la salvezza con serie intenzioni di chiudere i giochi già a Salerno: il conto alla rovescia in casa biancoverde è iniziato ufficialmente questo pomeriggio con la ripresa dei lavori agli ordini di Walter Novellino.

Al ritorno in campo pioggia e temperatura fresca che lasceranno spazio a tutt’altro clima sabato all’Arechi, dove farà caldo sia a livello climatico che ambientale. La posta in palio è differenziata: lupi prima di tutto per la classifica con la carica dei duemila al seguito, granata per l’orgoglio invocato a gran voce dalla tifoseria in una sfida ad alto tasso di campanilismo.

Fuori causa Niccolò Belloni e Alejandro Gonzalez (lo saranno sia contro Salernitana che Latina), mentre qualche elemento che ha giocato contro il Bari (Berat Djimsiti, Matteo Ardemagni e Marco Migliorini su tutti) è rimasto a guardare l’allenamento a bordocampo per poi riprendere regolarmente domani. Anche Lorenzo Laverone ha sostenuto una seduta di scarico, ma per il laterale toscano scatterà la squalifica che gli impedirà di tornare a Salerno da avversario.

Ecco allora che Walter Novellino ricorrerà a Richard Lasik per tamponare la falla che si è aperta sulla fascia destra della difesa. Lo slovacco è stato impiegato sulla linea dei difensori durante le prove odierne sul non possesso in gran parte incentrate sui movimenti di Alessandro Rosina. Il tecnico di Montemarano lo conosce bene per averlo allenato ai tempi del Torino: nessuna gabbia in vista per limitarlo, ma tanta attenzione quando si accentra da destra per tentare la giocata col mancino.

Walter Novellino ha predicato attenzione alla linea difensiva composta a sinistra con Matthias Solerio e al centro con William Jidayi e Marco Perrotta. Davanti ai difensori tre centrocampisti (Fabrizio Paghera, Stephane Omeonga e Patrick Asmah), il che con ogni probabilità prelude ad uno scenario del non possesso a specchio rispetto all’undici di Alberto Bollini annunciato con il 4-3-3.

Il modulo di base sarà in ogni caso il 4-4-1-1 che beneficerà del rientro di Angelo D’Angelo e dell’ampia concorrenza nel reparto avanzato. Walter Novellino avrà modo di lavorarci con il gruppo pressoché al completo domani mattina al “Sibilia” di Torrette di Mercogliano per prendere confidenza con la superficie in erba naturale.