Avellino Calcio – Novellino si fa in due per battere il Palermo

Avellino Calcio – Novellino si fa in due per battere il Palermo

21 novembre 2017

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Tecnico e psicologo. Walter Novellino si fa in due per il suo Avellino con la mente rivolta al Palermo ma inevitabilmente turbato dai rumors societari. A scuotere ulteriormente l’ambiente ci ha pensato la notizia delle possibili dimissioni del direttore generale Massimiliano Taccone, stanco di lottare contro i venti di burrasca della contestazione. E venerdì dovrebbe tenersi il tanto atteso incontro tra il patron Walter Taccone ed il tifo organizzato.

Tutto lavoro extra per il tecnico biancoverde che già la settimana scorsa era stato costretto ad isolare la squadra dal contesto caratterizzato dallo scarso idillio tra club e Curva Sud. In compenso però Walter Novellino, che oggi ha messo sotto i torchio i suoi con una doppia seduta, ha già l’undici definito per la gara interna con il Palermo di Maurizio Zamparini che un anno e mezzo fa lo esonerò dopo quattro partite in Serie A.

Nel pomeriggio il trainer di Montemarano ha allenato la fase di non possesso con il 3-5-1-1 speculare del Palermo. Walter Novellino ha preteso le giuste distanze tra i reparti e l’aggressione dei portatori di palla da parte dei due interni di centrocampo, Angelo D’Angelo e Fabrizio Paghera. Per quest’ultimo una nuova chance dal primo minuto a distanza di due mesi in virtù dell’assenza di Francesco Di Tacchio.

Matteo Ardemagni e Luigi Castaldo hanno smaltito i rispettivi acciacchi di lieve entità fuori dal campo, ma sabato ci saranno loro a far coppia in attacco. Ionut Radu tornerà tra i pali, Riccardo Marchizza in difesa e Nicola Falasco sull’out mancino. L’unico vero dubbio di Walter Novellino è a destra, dove Salvatore Molina conserva un certo margine di vantaggio su Lorenzo Laverone.

Emauele Suagher e già domani potrebbe tornare a lavorare con il gruppo impegnato nella consueta partitella in famiglia contro la Primavera. (porte aperte alle 15.15). Ancora fuori causa Simone Rizzato e Simone Pecorini, in infermeria insieme agli altri infortunati Davide Gavazzi, Leonardo Morosini e Richard Lasik.