Avellino Calcio – Mokulu è solo un’illusione: il Cagliari passa in rimonta. Rivivi il live

Avellino Calcio – Mokulu è solo un’illusione: il Cagliari passa in rimonta. Rivivi il live

29 gennaio 2016

SECONDO TEMPO

45’+4′ – Triplice fischio dell’arbitro. Game over con Rastelli che sbanca il Partenio-Lombardi grazie alla rimonta firmata Munari e Cerri. Illusorio il vantaggio iniziale di Mokulu. Si interrompe così l’imbattibilità dei lupi durata sette partite.

43′ – Ennesimo ammonito del match. Paghera finisce sulla lista dei cattivi per un fallo nel cerchio di centrocampo. Era diffidato: salterà il Novara.

39′ – L’Avellino deve concedere inevitabilmente spazi per tentare l’assalto del pareggio con Joao Silva e Castaldo davanti e Insigne a supporto.

37′ – Incredibile chance per il 3-1 ospite. Munari in area mette a sedere Chiosa e batte a rete, Frattali salva alla disperata, sulla respinta ancora Cerri spedisce di un soffio a lato. Lupi ancora a galla.

34′ – Joao Silva debutta in maglia biancoverde al posto di Biraschi. Tesser tenta il tutto per tutto.

33′ – CERRI! Cagliari in vantaggio. Incredibile svarione di Pucino che liscia il pallone, Cerri è ben appostato e gira in fondo al sacco. Rimonta completata per i rossoblu.

31′ – Rastelli col tridente puro con Cerri, Melchiorri e Sau, quest’ultimo largo a sinistra.

30′ – Ultimo cambio per il Cagliari: entra Cerri per Sau.

26′ – Fioccano le ammonizioni. Sul taccuino dell’arbitro finisce anche Fossati per un intervento in ritardo su Pucino.

25′ – MELCHIORRI! Piazzato di Farias dalla trequarti, torre di Ceppitelli per Melchiorri che tutto solo di collo pieno spara alto.

23′ – Ammonito anche Castaldo per un fallo su Sau.

21′ – Secondo cambio nell’Avellino con Insigne che prende il posto di Bastien.

21′ – Ammonito Salamon per un intervento su Castaldo.

20′ – Farias arretra di qualche metro: la nuova coppia è Melchiorri-Sau.

18′ – Ancora un cambio per Rastelli che inserisce Melchiorri per Joao.

15′ – Cambia poco per il Cagliari con Fossati che passa in cabina di regia e Cinelli che si piazza sul centrosinistra.

13′ – Sostituzione nel Cagliari: entra Cinelli per Di Gennaro.

11′ – Il Cagliari ha assunto l’iniziativa del gioco. L’Avellino con l’uomo in meno subisce la pressione rossoblu.

10′ – Di Gennaro scambia e sfonda all’altezza del vertice sinistro, il mancino è telefonato sul primo palo per Frattali.

6′ – Il Cagliari fa paura quando riparte: Farias entra in area ma sul tirocross defilato trova la parata di Frattali. Sardi in pressione.

5′ – Joao Pedro col sinistro dai 18 metri su una ribattuta di Migliorini, la palla termina alta di un metro ma il brasiliano ha avuto spazio e tempo per piazzarla.

2′ – Ammonito Munari per un fallo di mano.

1′ – RIPRENDE IL MATCH! Avellino e Cagliari ripartono dall’1-1 del primo tempo con gli stessi ventidue.

PRIMO TEMPO

45’+1′ – Va in archivio il primo tempo con le squadre sul punteggio di parità. 1-1 al Partenio Lombardi in virtù del botta e risposta ravvicinato tra Mokulu e Munari. Lupi in dieci dal 25′ per l’espulsione di Sbaffo, spedito anzitempo negli spogliatoi per somma di ammozioni.

44′ – L’Avellino tiene botta con un 5-3-1 che ha il solo Castaldo come punto di riferimento avanzato.

38′ – BASTIEN! Incredibile occasione per il folletto belga che approfitta dell’indecisione di un difensore, ruba palla e davanti al portiere incrocia col destro ma sciupa sfiorando il palo lungo.

36′ – Entra Migliorini al posto di Mokulu

36′ – SAU! Palo dell’attaccante rossoblu su un’ingenuità difensiva dei due centrali.

35′ – L’inferiorità numerica non condizione l’Avellino che si propone tenendo il Cagliari lontano dalla propria area.

33′ – Si prepara ad entrare Migliorini.

30′ – Joao Pedro con il piazzato destro parato da Frattali dopo un’azione insistita di Farias al limite dell’area.

29′ – Punizione di Paghera dai 28 metri che Storari disinnesca in tuffo alla propria sinistra senza troppi affanni.

27′ – Lupi in dieci uomini con Tesser che ha mandato a riscaldare Migliorini e Visconti. Probabile l’inserimento del primo per consentire a Jidayi di avanzare in mediana.

25′ – Espulso Sbaffo! Secondo cartellino giallo per il centrocampista biancoverde reo di aver colpito la palla con il braccio largo.

22′ – Giallo anche per Sbaffo per uno sgambetto ai danni di Farias. Match spezzettato in questa fase.

18′ – Primo ammonito del match: è Farias reo di aver steso con un brutto intervento da tergo Bastien.

16′ – L’Avellino ha abbassato il proprio baricentro intimorito dall’immediato ritorno del Cagliari.

11′ – MUNARI! Pareggio immediato del Cagliari. Joao Pedro brucia Biraschi sullo scatto, va sul fondo e mette al centro un cioccolatino che Munari deve solo scartare appoggiando in rete col piatto sinistro. Tutto facile per l’ex centrocampista di Lecce e Palermo come avvenuto per Mokulu. 1-1 al Partenio-Lombardi.

10′ – CASTALDO! Gavazzi lancia il dies dei lupi che scatta sul filo del fuorigioco ma si allunga il pallone e consente a Storari di uscire in presa bassa. Incredibile chance per il raddoppio dell’Avellino.

9′ – Avellino galvanizzato dal vantaggio e spinto dalla carica del pubblico biancoverde subito infiammato dal vantaggio firmato da Mokulu.

6′ – Ottavo centro in campionato per Mokulu già decisivo ai fini del pari di Modena.

5′ – MOKULU! Avellino in vantaggio! Punizione dalla destra di Paghera, Castaldo svetta di testa e centra la base del palo, il belga si avventa come un falco sulla sfera e la spedisce dentro a porta vuota. Lupi subito avanti!

2′ – JOAO PEDRO! Subito pericoloso il Cagliari con il fantasista sudamericano che si presenta a tu per tu con Frattali ma non coglie l’attimo con la sfera che si spegne di poco a lato.

1′ – INIZIA LA GARA! Squadre in campo con atteggiamenti speculari ispirati al rombo di centrocampo. Timido coro anti-Rastelli intonato dalla Curva Sud. 

0′ – Fischi per Pisacane al suo ingresso sul terreno di gioco. L’ex difensore biancoverde è stato tenuto a riposo da Rastelli.

0′ – Sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni con oltre settemila presenze. Deserto il settore ospiti con una cinquantina di fedelissimi rossoblu attesi.

0′ – C’è attesa per l’ultimo arrivato Joao Silva al quale Tesser potrebbe concedere una chance a partita in corso.

0′ – Avanti tutta col rombo da parte di Tesser che ha preferito non stravolgere gli equilibri tattici inserendo Sbaffo sull’interno. Mokulu promosso dall’inizio per sfruttarne il fisico.

L’Avellino vuole regalarsi una notte da grande contro il suo passato incarnato da Massimo Rastelli per la prima volta in Irpinia da ex. Attilio Tesser deve rinunciare a D’Angelo e Arini, oltre a Rea in difesa, ma non cambia il vestito tattico confermando il 4-3-1-2. Retroguardia confermata con Jidayi e Chiosa al centro, mentre in mediana Tesser si affida a Sbaffo per sopperire all’assenza dei mastini. Mokulu vince il ballottaggio con Tavano in attacco.

Rastelli conferma la panchina per Pisacane rilanciando sulla destra Balzano al rientro dalla squalifica. Mediana confermata con la cintura composta da Munari, Di Gennaro e Fossati. In avanti Melchiorri paga dazio per l’inserimento di Joao Pedro tra le linee con Sau e Farias interpreti di un attacco incaricato di non dare punti di riferimento all’avversario.

Avellino – Cagliari 1-2

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Biraschi (34′ st Joao Silva), Jidayi, Chiosa, Pucino; Sbaffo, Paghera, Gavazzi; Bastien (21′ st Insigne); Castaldo, Mokulu (36′ pt Migliorini).

A disp.: Offredi, Nica, Tavano, Visconti, Ligi, D’Attilio.

All.: Attilio Tesser.

Cagliari (4-3-1-2): Storari; Balzano, Salamon, Ceppitelli, Barreca; Munari, Di Gennaro (13′ st Cinelli), Fossati; Joao Pedro (18′ st Melchiorri); Farias, Sau (30′ st Cerri).

A disp.: Rafael, Krajnc, Pisacane, Tello, Murru, Giannetti.

All.: Massimo Rastelli.

Arbitro: Riccardo Pinzani della sezione di Empoli.

Assistenti: Maurizio De Troia della sezione di Termoli e Marco Zappatore della sezione di Taranto.

Reti: 5′ pt Mokulu, 11′ pt Munari, 33′ st Cerri.

Note: espulso al 25′ pt Sbaffo (A) per doppia ammonizione; ammoniti al 18′ pt Farias (C), al 21′ st Salamon (C), al 23′ st Castaldo (A), al 26′ st Fossati (C), al 43′ st Paghera (A) per gioco scorretto, al 2′ st Munari (C) per comportamento non regolamentare; angoli 3-6; recuperi 1′ pt e 4′ st.