Avellino Calcio – Mercato, Pisano l’ultima perla. Nitriansky: estero o fuori lista

Avellino Calcio – Mercato, Pisano l’ultima perla. Nitriansky: estero o fuori lista

2 febbraio 2016

Nove partenze e sei acquisti, l’ultimo dei quali in prossimità del gong delle 23 che ha sancito la chiusura della finestra invernale di mercato. Francesco Pisano ha rappresentato l’ultima tessera posizionata nel mosaico di gennaio con la formula del prestito con diritto di riscatto dal Bolton, club della Championship inglese.

L’esperto laterale che vanta circa 250 presenze in Serie A con la maglia del Cagliari va a completare il quadro in difesa dove la società ha inteso regalare ad Attilio Tesser un’ulteriore pedina, la terza dopo Raffaele Pucino e Marco Migliorini.

Proprio come Pucino, Pisano è un terzino destro che può essere adattato anche sul lato mancino. L’ex bandiera rossoblu, che Tesser ha avuto modo di conoscere non ancora ventenne nella breve parentesi sulla panchina del Cagliari di Massimo Cellino, non predilige la spinta preferendo dedicarsi prettamente alla fase di copertura.

Lo status di over di Pisano costringerà ora la dirigenza biancoverde ad una drastica scelta, ovvero l’esclusione di Milan Nitriansky dalla lista a meno di una cessione all’estero (dove il mercato si protrarrà ancora per qualche giorno in maniera differenziata nelle varie federazioni) che al momento appare piuttosto improbabile.

Eppure l’Avellino era stato ad un passo dal cedere sia Angelo Rea che Constantin Nica, il primo in direzione Salernitana tramite gli uffici del suo agente Mario Giuffredi (l’operazione è saltata a causa della permanenza di Trevor Trevisan in granata) e il secondo verso Bergamo dove l’Atalanta l’avrebbe poi girato in prestito altrove.

Tra i tanti colloqui di mercato dell’Ata Hotel Executive, il direttore generale Massimiliano Taccone e il direttore sportivo Enzo De Vito avrebbero anche intavolato un discorso in ottica giugno per Ivan De Santis promettente difensore classe ’97 della Primavera del Milan e nazionale Under 19.