Mercato Capitale: l’Avellino alza il tiro

Mercato Capitale: l’Avellino alza il tiro

18 giugno 2017

Claudio De Vito – Rotta sulla Capitale per i prossimi movimenti in entrata. L’Avellino fa sul serio ed innesta le marce alte in direzione Roma per rinforzare il reparto difensivo già puntellato con l’ingaggio a parametro zero di Simone Rizzato sulla fascia sinistra.

Domani sarà la giornata degli assalti decisivi a Riccardo Marchizza e Nicola Falasco, entrambi di proprietà della Roma. Per il difensore centrale medaglia di bronzo agli ultimi Mondiali Under 20 la concorrenza di Chievo, Sassuolo e Sampdoria è agguerrita, ma il suo agente Michelangelo Minieri spingerebbe per la soluzione a titolo temporaneo in cadetteria dove il suo giovane assistito classe ’98 avrebbe maggiore spazio.

L’Avellino ci crede e fiuta il colpo under da consegnare a Walter Novellino per la casella di centrale sinistro. L’alternativa sarebbe Elio Capradossi autore di una buona stagione al Bari. Maggiori chances invece per l’ex Cesena Nicola Falasco per il quale la fumata bianca pare ad un passo. L’Avellino lo sente in pugno e con lui in organico archivierebbe il discorso a sinistra per quel che riguarda il pacchetto arretrato.

Tra i pali potrebbe tornare Luca Lezzerini dalla Fiorentina ma questa volta a titolo definitivo. Il nome caldo a centrocampo è sempre quello di Francesco Di Tacchio per il quale il club biancoverde avrebbe pronto un contratto biennale con opzione per il terzo anno. Si attende di conoscere il destino di Fabrizio Paghera, conteso da Pro Vercelli e Virtus Entella, per sferrare l’offensiva finale al centrocampista del Pisa.