Avellino Calcio – Il retroscena: Marcolin dimissionario a Perugia

Avellino Calcio – Il retroscena: Marcolin dimissionario a Perugia

18 aprile 2016

Dario Marcolin è ancora l’allenatore dell’Avellino, ma la sua panchina ha rischiato di saltare. E’ accaduto tutto nell’immediato post gara di Perugia, quando il tecnico biancoverde ha dovuto mandare giù il doppio boccone amaro della sconfitta e della pesante contestazione dei tifosi presenti al “Curi”.

A caldo, Marcolin avrebbe accusato un crollo a livello psicologico, comunicando ai suoi dirigenti di volersi dimettere. Da lì è nato un lungo colloquio con il direttore sportivo Enzo De Vito, all’esito del quale la crisi momentanea del trainer bresciano è rientrata. La società biancoverde pertanto ha respinto la volontà manifestata dal proprio allenatore, invitandolo ad andare avanti fino al termine della stagione.

Ieri l’incontro ad Avellino alla presenza del presidente Walter Taccone che ha archiviato definitivamente il caso. Marcolin allenerà l’Avellino per le prossime sei partite, dopodiché andrà valutata la sua posizione anche alla luce di questo episodio. L’ex tecnico del Catania ha firmato lo scorso 22 marzo un contratto fino al 30 giugno con opzione di rinnovo qualora dovesse ottenere 55 punti, una soglia che già di per sé al momento rappresenta un’impresa.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.