Avellino Calcio – Lupi, la salvezza in 180 minuti

Avellino Calcio – Lupi, la salvezza in 180 minuti

19 aprile 2017

Claudio De Vito – Tutto nei prossimi 180 minuti per la salvezza. L’Avellino vede la bandiera a scacchi che potrebbe essergli sventolata per il traguardo stagionale dopo gli scontri diretti contro Cesena ed Ascoli. A 50 punti si sarebbe al sicuro, ma anche una proiezione di 48 consentirebbe ai biancoverdi di dormire sonni tranquilli se si considerano le quote salvezza degli ultimi anni.

I 10 punti conquistati nelle ultime 4 partite hanno spianato la strada alla squadra di Walter Novellino, per nulla demoralizzata dalla penalizzazione. E proprio in attesa di nuovi sviluppi in tal senso nelle prossime settimane (a maggio è prevista la sentenza d’appello della Corte Federale), l’Avellino proverà a mettere subito altro fieno in cascina senza attendere gli incroci con Benevento, Bari e Salernitana che si preannunciano infuocati.

Si parte dal Cesena dell’ex Camillo Ciano in gran forma con 11 marcature all’attivo. Walter Novellino andrà in difficoltà a centrocampo dove mancheranno lo squalificato Federico Moretti e l’infortunato Fabrizio Paghera. Senza il regista ex Latina rimpiazzato al centro da Angelo D’Angelo, sarà un Avellino operaio. Anche Umberto Eusepi dovrà saltare la gara del Partenio-Lombardi perché appiedato dal giudice sportivo.

Ecco allora che Walter Novellino potrebbe rilanciare Daniele Verde in appoggio a Matteo Ardemagni. Messo da parte dopo la stizza manifestata al momento della sostituzione contro il Novara, il fantasista scuola Roma scalpita per tornare protagonista anche se è forte la concorrenza di Luigi Castaldo nel ruolo. Ci sarà spazio per tutti nei prossimi due impegni ravvicinati. Sotto con il Cesena, poi l’Ascoli il 25 aprile per la festa della liberazione definitiva dai fantasmi della zona retrocessione.