Avellino Calcio – L’imperativo è ripartire: Tesser confida nel recupero di Trotta

Avellino Calcio – L’imperativo è ripartire: Tesser confida nel recupero di Trotta

10 Novembre 2015

Da Crotone, l’inviato Claudio De Vito – Non c’è nemmeno il tempo di leccarsi le ferite a disposizione dell’Avellino fresco reduce dalla severa punizione dello “Scida” che negli ultimi quattro confronti con il Crotone ha restituito con gli interessi lo schiaffo dell’invasione del 2003.

Amaro il risveglio per i lupi in campo questa mattina nel capoluogo calabrese ancora frastornati. A piccoli passi riprende la preparazione in vista dell’appuntamento casalingo con il Latina che, alla luce dello scivolone nel monday night crotonese, diventa cruciale in termini di riscatto.

La pausa della Serie A per gli impegni delle nazionali ed il contestuale slittamento a domenica del tredicesimo turno del campionato cadetto permettono ai biancoverdi di avere 24 ore in più sulla tabella di marcia che vivrà il suo clou al “Partenio-Lombardi” contro i pontini rianimati dalla cura Mario Somma scandita dal successo sul Cesena.

Attilio Tesser non ha fatto drammi dopo il ko di ieri sera, rimproverando ai suoi soltanto la scarsa opposizione mostrata in occasione della terza rete rossoblu, e ora guarda avanti per ricucire lo strappo di una notte dai contorni indecifrabili alla luce del predominio territoriale che D’Angelo e compagni avevano imposto alla formazione di Ivan Juric.

Il tecnico di Montebelluna confida nel recupero di Marcello Trotta, bloccato ad Avellino dall’ematoma alla caviglia sinistra. La squadra biancoverde ha bisogno come il pane del suo cannoniere principe per riprendere la marcia, dal momento che Benjamin Mokulu, prezioso nel lavoro di sponda e pericoloso in qualche circostanza contro il Crotone, da solo non può reggere in eterno il peso della responsabilità realizzativa. A maggior ragione se alle porte c’è una gara interna come quella con il Latina nella quale l’Avellino dovrà fare il possibile per conquistare l’intera posta in palio.

Ampi i margini di recupero di Trotta che con ogni probabilità tornerà titolare in coppia col belga ed un fantasista, Insigne, tornato protagonista con un gol in quello che per lui è stato quasi un derby per i recenti trascorsi con la Reggina.

In difesa, invece, il recupero all’ultimo momento di Alessandro Ligi consente a Tesser di poter scegliere tra l’assetto con Davide Biraschi terzino e quello con l’ex Grosseto centrale al posto di Marco Chiosa e Constantin Nica di nuovo padrone della fascia destra.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<