Avellino Calcio – Impazza il toto allenatore. Novellino: “Onorato di una chiamata”

Avellino Calcio – Impazza il toto allenatore. Novellino: “Onorato di una chiamata”

9 giugno 2015

Da De Zerbi al tecnico di origini irpine che accoglierebbe con piacere una chiamata dalla sua terra e allo stesso tempo rivela un retroscena legato a Rastelli.

Avellino – L’inaspettata fine dell’idillio tra l’Avellino e Massimo Rastelli, diretto a Cagliari, ha scatenato la caccia al sostituto dell’oramai ex allenatore biancoverde.

Il presidente Walter Taccone e i suoi collaboratori, in attesa di ricevere domattina in sede Rastelli, si sono già messi alla ricerca del suo successore. Non è un mistero che al club biancoverde interessi il profilo di Roberto De Zerbi, giovane tecnico del Foggia che quest’anno ha sfiorato i play-off in Lega Pro.

L’ex fantasista dei lupi, oltre che del Napoli, risponde all’identikit di allenatore in grado di praticare un gioco diverso da quello di Rastelli, vale a dire più spettacolare e con maggiore propensione offensiva. Tuttavia il ds Enzo De Vito, che lo conosce bene da anni, deve fare i conti con la volontà della società rossonera di trattenere l’emergente tecnico bresciano che ha appena compiuto 36 anni. Già respinte le avances, tra le altre, del Catania.

Un altro nome accostato con insistenza in queste ore febbrili, anche se non ricalca le caratteristiche di gioco privilegiate dalla dirigenza irpina, è quello di Walter Alfredo Novellino, originario di Montemarano. “Avellino è una piazza straordinaria – ha affermato l’ex tecnico del Modena contattato da Irpinianews – E’ la mia città e mi farebbe piacere allenare lì. Accoglierei con grande favore un’opportunità del genere. Rastelli a Cagliari? Mi ha soffiato il posto” scherza – ma non troppo – Novellino in corsa fino a qualche ora fa per guidare i sardi nel prossimo torneo.