Avellino Calcio – Gubitosa sul mercato: “La società ha mantenuto le promesse”

Avellino Calcio – Gubitosa sul mercato: “La società ha mantenuto le promesse”

2 febbraio 2016

L’Avellino si scopre protagonista del mercato all’indomani della chiusura della sessione invernale. Tra le tante febbrili operazioni condotte in porto all’ultimo momento figura anche quella relativa a Francesco Pisano, ex terzino del Cagliari acquistato dal Bolton. Prima di lui Pucino, Sbaffo, Paghera, Migliorini e Joao Silva per una campagna acquisti caratterizzata dal forte interventismo della dirigenza biancoverde.

“La società ha mantenuto l’impegno con la piazza” rimarca Michele Gubitosa, uno degli interpreti societari del patto di sangue stipulato sul mercato con la tifoseria biancoverde. “Mancava un ultimo ritocco in difesa e non ci siamo tirati indietro anche questa volta – aggiunge il vicepresidente biancoverde – a Milano, Massimiliano Taccone e Enzo De Vito hanno sorpreso tutti perché probabilmente nessuno ci sperava. Grazie al loro operato e alla risorse messe in campo dal club, a giugno potremo contare su almeno venti calciatori di proprietà”.

Archiviato il mercato, la parola passa al campo, giudice supremo dell’operato dietro la scrivania. “Dovranno parlare le prestazioni. A mio avviso – sottolinea Gubitosa – l’Avellino ora è tra le quattro squadre più forti del campionato. Sul piano dei valori, la nostra formazione non ha nulla da invidiare alle altre. La rosa è stata completata e si giocherà fino in fondo le sue carte”.

L’imperativo è volare basso. Gubitosa è razionale: “Attualmente occupiamo una buona posizione di classifica – ammette – non dobbiamo però perdere di vista l’obiettivo primario che resta il mantenimento della categoria. Non abbiamo mai fatto proclami di altro tipo. Preferiamo avanzare a fari spenti e tirare le somme all’ultima giornata”.