Avellino Calcio – C’è Gattuso: Toscano punta sui rientri

Avellino Calcio – C’è Gattuso: Toscano punta sui rientri

14 novembre 2016

Domenico Toscano si tiene stretto il punto conquistato a Carpi e guarda già alla prossima sfida interna contro il Pisa. Con Gennaro Gattuso sarà derby tutto calabrese in panchina dove il tecnico si giocherà ancora una volta il tutto per tutto.

L’1-1 sul campo del Carpi resta un risultato confortante e dal quale ripartire. Al contrario la prestazione, generosa sì, ma nella sostanza sulla stessa falsariga delle precedenti esterne. Dall’Avellino allora ci si attende un immediato innalzamento dell’asticella contro i nerazzurri che fanno dell’organizzazione difensiva e delle ripartenze le loro armi.

Toscano recupererà diverse pedine, a partire da capitan D’Angelo che lascerà la poltrona di squalificato a Migliorini. Al rientro anche Djimsiti, che questa mattina ha lavorato in palestra insieme al resto del gruppo dopo la negativa parentesi con l’Albania (0-3 interno da Israele con sua espulsione dopo soli 17 minuti), e Camarà al rientro nelle prossime ore dalla Guinea Bissau dove ha perso 2-1 contro il Congo.

Mercoledì, o al massimo giovedì, sarà la volta di Radunovic che con la Serbia Under 21 dovrà difendere il 2-0 dell’andata sulla Norvegia per andare agli Europei. Le buone prestazioni contro Frosinone e Carpi lo hanno riabilitato nell’alternanza con Frattali che dovrebbe tornare a disposizione dopo il riacutizzarsi del guaio alla caviglia.

Da verificare invece il danno riportato dal ginocchio sinistro di Belloni che domani di sottoporrà ad appositi esami. L’ex Ternana ha subito una botta nel primo tempo del match con il Carpi e le sue condizioni non desterebbero particolari preoccupazioni.

Toscano dovrebbe optare per la conferma del modulo con due centravanti di ruolo, Mokulu e Ardemagni, che nonostante l’assenza di rifornimenti si sono fatti largo tra le maglie della difesa del Carpi. Se Belloni non dovesse farcela, il suo posto sarebbe preso da Soumarè come nella ripresa della gara del “Cabassi”.